Hello. I refuse to enlist.

OTTOBRE 26, 2012 AT 7:12 PM

 Moriel. 23 anni. Israeliano. Crede nella nonviolenza. Obbiettore di coscienza. Ora, in prigione.

Lo abbiamo conosciuto ad Al Mufaqarah, un villaggio nel sud della Cisgionrdania, lo abbiamo visto lavorare e condividere con i suoi “nemici” palestinesi. Ora è in prigione, perché si è rifiutato di servire nell’esercito israeliano poiché occupa i Territori palestinesi. Non solo. Ha avuto il coraggio di dire che crede in un’alternativa alla guerra, ad “una cosa più estrema della violenza”, la nonviolenza. Quel giorno è arrivato all’appuntamento con l’ufficiale dell’esercito israeliano accompagnato da amici e parenti, sul volto la risata di chi è libero.

Questo il dialogo negli uffici dell’esercito a Gerusalemme.

Me: Hello. I refuse to enlist.

Clerk: Why don’t you want to go to the army?

Me: Because I am against the occupation.

Clerk: You’re against the occupation, so what are you for?

Me: I’m for nonviolence and peace.

The clerk mumbles something about peace shmeace, and then says: It’s clear to you that you’re going to jail, correct?

Me: Yes. It is.

Moriel sta raccontando la sua esperianza sul suo blog:  http://thelefternwall.com/

Articolo uscito su Haaretz su di lui:  http://snipurl.com/25ezjp2

http://tuwaniresiste.operazionecolomba.it/?p=1810

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam