I COLONI ISRAELIANI DIFFONDONO LA PAURA DEL CORONAVIRUS SPUTANDO SULLE AUTO PALESTINESI

0
3179

tratto da: rete Italiana ISM

1 aprile 2020

1 aprile 2020

https://medium.com/@thepalestineproject/

GERUSALEMME (WAFA) – I coloni israeliani hanno causato una serie preoccupazioni per la pandemia del coronavirus tra i palestinesi nel villaggio di Beit Iksa, a nord-ovest di Gerusalemme occupata, quando hanno iniziato a sputare sulle auto che entravano o uscivano dal villaggio circondate da insediamenti illegali, hanno detto testimoni.

E’ stato riferito a WAFA che due coloni dell’insediamento illegale di Ramot, costruiti sulla terra di Beit Iksa, si sono posizionati all’ingresso del villaggio ed hanno iniziato a sputare sulle auto palestinesi che entravano o uscivano dal villaggio nel tentativo di diffondere la paura della malattia causata dal coronavirus .
I giovani del villaggio hanno affrontato i coloni e li hanno costretti a lasciare l’area e quindi hanno proceduto a disinfettare la strada e le auto.
L’insediamento di Ramot ha riportato 17 casi di coronavirus.
Le organizzazioni palestinesi e internazionali per i diritti umani hanno condannato fermamente il trattamento israeliano dei palestinesi nei territori occupati in questo periodo di rapida diffusione della pandemia mortale di coronavirus, in particolare dell’esercito israeliano e delle incursioni dei coloni nelle aree palestinesi.
Le autorità israeliane hanno anche impedito ai volontari palestinesi nella Gerusalemme occupata di eseguire test e disinfettare i loro quartieri alla luce dell’incapacità di Israele di svolgere questo lavoro.

In un report precedente:

“I soldati israeliani sputavano intenzionalmente e ripetutamente auto, muri e gradini nelle aree palestinesi”.

Dozzine di soldati appartenenti alle forze di occupazione israeliane all’alba di venerdì scorso hanno fatto irruzione in diversi quartieri nella città di al-Khalil, in Cisgiordania, e hanno deliberatamente sputato contro le porte e le macchine delle case palestinesi per intimidire i residenti con la minaccia di diffondere il coronavirus.

Testimoni oculari hanno riferito di aver visto i soldati israeliani intenzionalmente e ripetutamente sputare su auto, muri e gradini.

Dopo il ritiro dei soldati israeliani i lavoratori palestinesi si sono affrettati a sterilizzare i luoghi in cui i soldati avevano sputato, temendo l’infezione da Coronavirus, in particolare con le notizie recenti che a molti soldati israeliani è stato diagnosticato il nuovo virus.

I coloni israeliani diffondono la paura del coronavirus sputando sulle auto palestinesi

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.