I COLONI SRADICANO ALBERI DI ULIVO E LE RUSPE SPIANANO TERRE IN CISGIORDANIA

0
441

tratto da: http://reteitalianaism.it/reteism/index.php/2020/10/26/i-coloni-sradicano-alberi-di-ulivo-e-le-ruspe-spianano-terre-in-cisgiordania/

https://english.palinfo.com/

 26 0ttobre 2020                      RAMALLAH

Lunedì i coloni ebrei hanno sradicato dozzine di ulivi sulle terre dei palestinesi vicino al villaggio di al-Mughayyir, a est di Ramallah, mentre le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno distrutto i terreni agricoli nella zona di Al-Marhat, a ovest di Salfit.

Fonti locali hanno riferito che i coloni dell’insediamento di Adi Ad, che è stato costruito sulle terre del villaggio di al-Mughayyir, hanno sradicato più di 100 alberi di ulivo in produzione.

Lo scorso marzo, i coloni ebrei hanno sradicato più di 200 piantine di ulivo nella stessa area e hanno raso al suolo e arato le terre per nascondere il loro crimine.

Secondo l’Accordo di Oslo, il 94,1% dell’area totale del villaggio di al-Mughayyir è stato classificato come Area (C) su cui Israele ha il pieno controllo.

Nel frattempo, le IOF hanno demolito terreni bonificati coltivati ​​a olive, uva e fichi nella zona di Al-Marhat, a ovest di Salfit, durante le prime ore dell’alba di lunedì.

Fonti locali hanno affermato che i bulldozer israeliani sotto la protezione dei soldati delle IOF hanno preso d’assalto l’area all’alba di lunedì e hanno raso al suolo dozzine di dunum agricoli di proprietà di Ziad Zuhd da Salfit.

Molte città e villaggi nella provincia di Salfit hanno assistito a una crescente attività di insediamento nelle ultime settimane in coincidenza con la repressione settimanale di tutte le attività contrarie all’occupazione e all’insediamento.

A Salfit ci sono 18 comunità palestinesi rispetto ai 24 insediamenti tra residenziale e industriale. La percentuale di terre assegnate per la costruzione palestinese a Salfit è solo circa il 6% dell’area totale rispetto al 9% per i coloni.

Le autorità di occupazione israeliane espandono gli insediamenti esclusivamente ebraici e li collegano a reti di acqua, elettricità e fognature per formare un blocco di insediamenti che controlla un’area fino al 70% delle terre di Salfit.

L’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) ha dichiarato che i coloni israeliani hanno bruciato 1.000 alberi di ulivo o li hanno danneggiati e hanno rubato grandi quantità di raccolto in Cisgiordania nelle ultime due settimane.

L’esercito di occupazione ha recentemente emesso dozzine di ordini militari per chiudere aree e migliaia di dunum di terreni agricoli coltivati ​​a olive in varie parti della Cisgiordania in coincidenza con l’inizio della stagione della raccolta delle olive.

Gli ordini militari incoraggiano i coloni ebrei a invadere i campi di ulivi palestinesi, rubare il loro raccolto e abbattere alberi oltre a bruciare e danneggiare le terre sotto la protezione dei soldati israeliani.

 

 

I coloni sradicano alberi di ulivo e le ruspe spianano terre in Cisgiordania

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.