I PESCATORI DI GAZA COSTRETTI DALLE FORZE ISRAELIANE A LASCIARE IL MARE E GLI AGRICOLTORI A LASCIARE LE LORO TERRE

0
308

tratto da: https://english.wafa.ps/Pages/Details/122802

11 / gennaio / 2021 14:53

La marina israeliana molesta i pescatori palestinesi al largo della costa di Gaza. (File foto)

GAZA, lunedì 11 gennaio 2021 (WAFA) – La marina israeliana ha aperto oggi il fuoco contro i pescatori palestinesi nel mare di fronte alla costa settentrionale di Gaza, mentre i soldati hanno preso di mira i contadini che lavoravano nelle loro terre a sud della Striscia di Gaza, ha riferito il corrispondente WAFA.

Ha detto che la marina israeliana ha aperto il fuoco contro le barche dei pescatori mentre navigavano per tre miglia nautiche sulla costa del Sudaniya, a nord-ovest della città di Gaza, costringendoli a lasciare l’area e tornare a riva per evitare di essere colpiti o le loro barche danneggiate.

Le forze israeliane di stanza in siti militari dietro il confine a est della città di Khan Younis, hanno aperto il fuoco contro i contadini mentre aravano le loro terre, e anche i pastori.

Tuttavia, non sono state riportate vittime.

Le forze di occupazione israeliane prendono di mira quotidianamente pescatori, agricoltori e pastori di Gaza.

KT / MK

 

https://english.wafa.ps/Pages/Details/122802

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.