I servizi di sicurezza dell’ANP proteggono coloni israeliani a Ramallah

306

Articolo pubblicato originariamente su Infopal

Mercoledì, i servizi di sicurezza dell’Autorità Palestinese (ANP) hanno salvato due coloni israeliani estremisti dopo che erano stati individuati dai palestinesi nella città di Ramallah, nella Cisgiordania centrale, secondo quanto riferito da fonti locali.

I coloni erano stati avvistati in piazza Al Manara, nel centro di Ramallah, e i palestinesi li avevano circondati, ma i servizi di sicurezza dell’ANP sono arrivati ​​immediatamente, li hanno evacuati e li hanno consegnati alle forze di occupazione israeliane.

Fonti israeliane hanno affermato che i due coloni sono entrati per errore nella città occupata ed è stata ordinata un’indagine sull’incidente.

Il dottor Wael Manaameh, professore di giornalismo all’Università islamica di Gaza, ha dichiarato: “Gli israeliani non entrano in Cisgiordania per errore. Entrano intenzionalmente per svolgere missioni di sicurezza o militari.

“Quando vengono scoperti, affermano di essere coloni entrati per errore e i servizi di sicurezza dell’ANP svolgono immediatamente la loro missione di proteggerli e portarli in salvo fuori dai territori occupati”.

Manaameh ha dichiarato a MEMO che i membri dei servizi di sicurezza dell’ANP sono stati addestrati all’estero su come intervenire e salvare le forze israeliane sotto copertura quando non riescono a rimanere nascoste mentre svolgono missioni segrete nei Territori occupati.

(Foto: Coloni israeliani a Gerusalemme il 13 ottobre 2021. [Mostafa Alkharouf – Agenzia Anadolu]).

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.