I soldati israeliani sparano ai palestinesi mentre vanno a lavoro

0
99

tratto da: rete Italiana ISM

10 dicembre 2019

https://www.middleeastmonitor.com/20191210-israel-soldiers-shoot-palestinians-on-the-way-to-work/

Le forze israeliane sparano gas lacrimogeni contro i palestinesi in Cisgiordania il 1 ° febbraio 2019 [Issam Rimawi / Anadolu Agency]

Cinque lavoratori palestinesi sono stati feriti dopo che i soldati israeliani hanno aperto il fuoco su di loro nelle prime ore di questa mattina vicino al muro di separazione nella città occupata di Tulkarem, nella Cisgiordania settentrionale.I soldati israeliani al checkpoint hanno sparato gas lacrimogeni contro la folla che cercava di andare a lavoro, provocando il soffocamento di dozzine di persone per via dell’eccessiva inalazione di gas lacrimogeni.

Secondo l’agenzia di stampa ufficiale palestinese Wafa, le cinque vittime ferite sono state portate di corsa all’ospedale governativo Thabet di Tulkarem. I medici hanno confermato che le vittime sono state colpite agli arti inferiori e hanno descritto la loro situazione come “moderata”.

Nel frattempo, i soldati israeliani situati vicino al cancello attraverso il muro dell’annessione israeliano a Dahr Al-Abed, a sud-ovest di Jenin, hanno sparato e ferito un giovane del villaggio palestinese di Arabeh.

Il palestinese è stato identificato come Saif Iyad Wajih Al-Ardah.

Dopo la sparatoria, Al-Ardah è stato interrogato e trasportato al checkpoint militare di Barta’a, e interrogato prima di essere consegnato ai medici palestinesi della Red Crescent Society.

E’ stato poi trasferito all’ospedale governativo Khalil Suleiman di Jenin per essere curato.

Oltre 11 palestinesi sono rimasti feriti negli ultimi due mesi a causa delle sparatorie dei militari israeliani mentre cercavano di entrare in Israele attraverso il cancello del muro vicino al villaggio di Thaher al-Abed, ha riferito Wafa.

I palestinesi si sono lamentati a lungo delle condizioni instabili ai posti di blocco.

Un gran numero di palestinesi che fanno la fila prima dell’alba ogni giorno – specialmente i lavoratori edili – passano ogni giorno il checkpoint per arrivare in tempo a lavoro in Israele.

Si trovano ad affrontare un eccessivo sovraffollamento e spesso aspettano ore a causa di severe procedure di ispezione poiché ogni persona deve passare attraverso tornelli in metallo, uno alla volta.

I soldati israeliani limitano gravemente la libertà di movimento dei palestinesi attraverso una complessa combinazione di circa 100 posti di blocco fissi, posti di blocco, strade per soli coloni e vari altri ostacoli fisici.

Molti palestinesi stanno sfuggendo agli alti tassi di disoccupazione nella Cisgiordania occupata, mentre altri preferiscono lavorare in Israele per i salari migliori, a volte ricevendo più del doppio di quello che guadagnerebbero in Cisgiordania.

I soldati israeliani sparano ai palestinesi mentre vanno a lavoro

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.