Il muro di ferro. Israele e il territorio arabo

Il muro di ferro. Israele e il territorio arabo.

 
Il muro di ferro

Questo libro offre un’accurata e documentata analisi storica della politica estera israeliana nei primi cinquant’anni della fondazione dello Stato ebraico e lo fa intrecciando politica interna e politica estera, mostrando la crucialità del caso israeliano nella storia del Medio Oriente contemporaneo e tenendo come filo conduttore la dottrina del “muro di ferro”, elaborata nel 1920 dai sionisti più intransigenti, secondo la quale ogni negoziato con gli arabi avrebbe dovuto essere condotto da una posizione di forza militare, la dottrina del muro di ferro, argomenta Shlaim, diventerà centrale per comprendere tutta la politica estera israeliana.

Chi dissentirà verrà relegato a una posizione marginale e importanti occasioni di dialogo e pacificazione andranno perse. Attingendo abbondantemente dal materiale emerso con l’apertura degli archivi israeliani e da numerose interviste con i protagonisti chiave della storia mediorientale, Shlaim rilegge [‘azione politica e militare di Israele con oggettiva radicalità e senza compromessi.

Il risultato è un resoconto coraggioso, brillante e dettagliato di uno dei conflitti mondiali più difficili e complessi dei tempi moderni. Avi Shlaim è uno dei pìù importanti esponenti della nuova storiografia israeliana. È attualmete professore di relazioni internazionali al St Antony’s College di Oxford.

Avi Shlaim “Il muro di ferro. Israele e il territorio arabo” ed. Il Ponte.Bologna

Articoli Correlati

I Commenti sono chiusi.