Il ‘muro di separazione’ divide Ebreo da Ebreo a Beit Shemesh

325

immagine1

Sintesi personale
 | Settembre 4, 2014 | 09:58 
Dopo le vacanze estive perdute a causa della guerra e dei razzi, i bambini israeliani meritavano una cosa, è stata una prima settimana calma e pacifica della scuola,ma Beit Shemesh  non è stato così.: li ha accolti  un brutto muro nel mezzo del cortile della scuola.Un muro dipinto in vernice rosso sangue  di  2,5 metro che divide la “Scuola di Lingue e Culture” ed è stato eretto accanto a dipinti di sorridente persone di paesi diversi con i loro abiti nazionali.
La scuola   sorge a Ramat Beit Shemesh, una parte della città che era mista, ma ora è  sempre più religiosa e dominata dagli ultra-ortodossi. Due giorni prima del primo giorno di scuola  la metà della scuola è stata sequestrata dal comune, le serrature  sono state rotte, la scuola è stata divisa in due .
Il muro ha insegnato ai bambini secolari che anche la sola vista di bambini non-haredi era offensivo per i loro coetanei religiosi.
Per essere onesti il comportamento degli adulti secolari non è stato particolarmente ammirevole. La risposta comprensibile, ma eccessiva di alcuni membri della comunità laica (e dell’ opposizione politica)  è stata quella di attaccare il muro con picconi, scagliare sedie e  tutto davanti ai bambini.
Tutti i bambini  e i loro genitori sono vittime. Vittime di un comune che sta costruendo alloggi per gli ultra-ortodossi trascurando il fatto che l’infrastruttura educativa non può accogliere i loro figli .Vittime di una leadership haredi che  si sente invincibile dopo la sua vittoria alle elezioni comunali .
L’apertura della scuola nel settembre 2011, quando gli uomini haredi molestavano le ragazze di Orot Banot,è stato l’inizio della guerra  per Beit Shemesh .
L’unico modo per evitare che diventi una seconda Bnei Brak, quasi interamente abitata dagli  ultra-ortodossi, può essere una divisione in due della  città: una laico e un’ altra ultra-ortodossa.
Come  possiamo aspirare alla coesistenza con i nostri vicini quando non siamo in grado di coesistere con noi stessi?

The ‘Separation Wall’ is back – this time, dividing Jew from Jew in Beit Shemesh

Gerusalemme: recinzione divide bambini ebrei ultraortodossi dai bambini ebrei laici

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.