Il ritorno di Eissa

admin | July 5th, 2011 – 1:08 pm

Ibrahim Eissa torna in pista. Il più severo critico del regime di Hosni Mubarak, il giornalista al vetriolo, il famoso direttore di Al Dustour dimissionato pochi mesi prima della rivoluzione torna in edicola. E con un giornale che non poteva non richiamarsi direttamente alla rivoluzione del 25 gennaio, nella quale Eissa ha fatto la parte del fratello maggiore che aveva educato – negli anni precedenti – molti dei ragazzi di Tahrir. Il nuovo giornale, dunque, si chiama Tahrir, “Liberazione”, è in edicola da domenica, ed è pubblicato da Ibrahim al Moallem, il più importante editore egiziano, colui che porta sugli scaffali i più grandi scrittori del paese. Moallem finanzia già un altro quotidiano privato, Al Shorouk, e il fatto che sia anche alle spalle del giornale di Ibrahim Eissa significa che si voglia profilare come l’editore di punta del post-rivoluzione. Ci riuscirà? Mah, staremo a vedere.

Per ora, il fatto importante per il giornalismo egiziano è che il suo direttore migliore, Ibrahim Eissa, sia uscito dal congelatore in cui l’aveva infilato il regime Mubarak, che aveva capito quanto quel giornalista non ricattabile fosse un serio problema per la stessa stabilità del sistema. Giubilato da Al Dustour, vera scuola per una informazione seria e moralmente solida, Eissa aveva continuato a lavorare, ma solo sul web. Ora Tahrir lo riscatta, e lo porta di nuovo sulla breccia del giornalismo.

A guardar le foto su Facebook, a intuire l’età di chi lavora nella squadra di Tahrir, viene da riflettere sulla stampa di casa nostra. E sull’età media di chi produce informazione in Italia…

Comunque, a proposito di informazione, è uscito oggi il nuovo volume di Limes, intitolato (Contro)rivoluzioni in corso. C’è anche un mio articolo sulle divisioni interne alla Fratellanza Musulmana egiziana. E’ stato scritto prima che Abdel Moneim Abul Futouh fosse espulso dall’Ikhwan, ma era una prospettiva in sostanza già adombrata.

http://invisiblearabs.com/?p=3299

Contrassegnato con i tag: , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam