Insediamenti? Avanti tutta! Firmato Netanyahu

“Il principio che mi ha costantemente guidato è quello di rafforzare le comunità ebraiche in Giudea e Samaria”. Così il Primo ministro Benjamin Netanyahu ha recentemente dichiarato.
E con questa citazione si apre il nuovo Rapporto di ARIJ, centro geopolitico di Betlemme:
http://www.poica.org/editor/case_studies/view.php?recordID=4587

In effetti, se non fosse che drammaticamente siamo assuefatti alla notizia dell’approvazione di nuove colonie, la pace si allontana sempre di più proprio per “merito” delle politica coloniale di Netanyahu. Sono passati tre anni da quando, a pochi giorni dal suo insediamento già aveva impostato le metodologie e i piani coloniali che danno concretezza alla sua ideologia. Dall’inizio dell’anno 2009 ad oggi, Netanyahu e le autorità israeliane hanno emesso progetti e gare d’appalto per la costruzione di circa 90.000 nuove unità abitative negli insediamenti della West Bank compresa Gerusalemme est.
(da Arij.org)

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam