Iran, Trump con Netanyahu – sauditi scarica la vecchia Europa

0
185

 

«L’Iran mente»: Trump, citando le ‘prove’ di Netanyahu, straccia l’accordo sul nucleare, faticosamente raggiunto da Obama ed Europa.
-E minaccia di sanzioni chi aiuterà Teheran.
-L’Ue stavolta dice no.
-Rouhani: «Ora l’intesa è a 5», ma intanto l’Iran si prepara al peggio

 

L’asse atlantico israeliano

Dunque, Trump sceglie Netanyahu e sul nucleare iraniano scarica la vecchia Europa.
Preceduta dallo show atomico del premier israeliano Netanyahu, avversario dell’Iran e della Mezzaluna sciita insieme ai sauditi, è arrivata la decisione di Trump di ritirarsi dall’accordo sul nucleare con l’Iran firmato da Obama con il Cinque più Uno nel luglio 2015.
A dirci che chi decide le nostri sorti strategiche nel medio-lungo periodo sta a Washington e Tel Aviv, non a Bruxelles e a Mosca e non ancora a Pechino.
Intanto, raid aereo di Israele vicino a Damasco, colpito un deposito iraniano. Ong: “Nove vittime. E Israele apre i rifugi sulle alture del Golan per eventuali attacchi iraniani

Piero Orteca

Ci siamo: Trump ha deciso di stracciare l’accordo sul nucleare iraniano che era stato promosso e siglato nel 2015, tra gli altri, da Barack Obama. L’Europa, invece, continuerà a rispettarlo. L’annuncio è stato dato con quattro giorni d’anticipo rispetto alla data prevista, e anche questo solleva ulteriori perplessità. Nel frattempo, da Israele arrivano già “rumors” insistenti, che riguardano movimenti di forze armate occidentali. Per l’esattezza, unità americane, francesi e inglesi. Questo significa (e il New York Times lo aveva largamente anticipato) che Londra e Parigi (componenti del Gruppo “5+1”) sapevano e hanno cominciato a muoversi di conseguenza. D’intesa con gli americani e con Gerusalemme, è ovvio.

Si temono improvvisi colpi di testa degli ayatollah (poco probabili per ora) e soprattutto di Hezbollah, il Partito di Dio sciita, che intanto ha vinto le elezioni in Libano. Con tutto quello che ne consegue. Alla Casa Bianca sostengono che l’abolizione delle sanzioni ha permesso all’Iran di reinvestire i “guadagni” derivanti dagli “assets” scongelati all’estero (100 miliardi di dollari), più quelli incassati con l’esportazione di combustibili fossili, per promuovere il terrorismo internazionale. Balle. La verità è che Netanyahu ha messo fretta a Trump e che lui ha abbozzato, col rischio di far saltare definitivamente per aria tutti i precari equilibri mediorientali. Perché?

Qui le illazioni si moltiplicano e qualcuno pensa che le vere motivazioni della Casa Bianca, in questa fase, potrebbero essere sia politiche che “personali”. Nel senso che Trump, visti i guai che sta passando in patria, tutto può fare, meno che mettersi contro la lobby ebraica del Congresso. Punto. Altre ragioni strategiche riguarderebbero le pressioni in arrivo (assieme a tanti dollari, per tutti, nella regione) dagli sceicchi sauditi, che vedono come fumo agli occhi la potenza iraniana e temono, quanto gli israeliani, la crescita di un Iran “nucleare”. Ricordiamo che l’Arabia Saudita è arrivata al punto da chiedere bombe atomiche “in affitto” al Pakistan.

Pare che il francese Macron e la britannica May abbiano cercato fino all’ultimo di far ragionare Trump. Ma il sacro fuoco che gli brucia le terga (rischio di impeachment? Elezioni di mid-term?) ha indotto il Presidente Usa a tirare dritto. Anche a costo di scatenare il putiferio, in uno spicchio di pianeta già abbastanza martoriato e da cui transita una larga quota del petrolio mondiale. Già, il petrolio. Indovinate a chi gioverà, in primis, l’accendersi di tutte le lampadine rosse del pericolo nella regione? Ma ai produttori e ai mercanti di greggio, è naturale. Se la crisi dovesse esplodere, i primi “missili” ci arriveranno addosso ai distributori di benzina. Col prezzo che potrebbe salire di colpo.

 

 

Iran, Trump con Netanyahu – sauditi scarica la vecchia Europa

Iran, Trump con Netanyahu-sauditi scarica la vecchia Europa

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.