Israele approva 3557 nuove unità coloniali nella Gerusalemme occupata

345

Articolo originariamente pubblicato su IMEMC e tradotto in italiano da Bocche Scucite

Il movimento israeliano Peace Now ha riferito che il “Comitato per la costruzione e la pianificazione” del Consiglio Comunale nella Gerusalemme occupata, ha approvato, mercoledì, nuovi piani per la costruzione di 2557 nuove unità nelle colonie illegali nella Gerusalemme Est occupata.

“Il comitato locale per la pianificazione e la costruzione del Comune di Gerusalemme ha approvato oggi, 5/1/22 cinque nuovi piani oltre la linea verde a Gerusalemme per 3.557 nuove unità abitative. Un piano è tra Har Homa e Givat Hamatos, e gli altri piani sono sul bordo della French Hill verso il Monte Scopus” ha dichiarato Peace Now.

Ha denunciato i nuovi piani e li ha definiti come “cattive notizie per la stabilità di Gerusalemme, e i cambiamenti per la pace” e ha aggiunto che “il piano più dannoso in termini di possibilità di raggiungere due stati, è il piano noto come ‘piano acquedotto inferiore’ a sud del Kibbutz Ramat Rachel vicino a Givat Hamatos e Har Homa, per la costruzione di un nuovo quartiere con 1.465 unità abitative. Il nuovo quartiere è destinato a collegare l’insediamento di Har Homa con Givat Hamatos e a completare l’anello meridionale israeliano che bloccherà il potenziale continuum palestinese tra i quartieri palestinesi di Gerusalemme Est e Betlemme”.

Vale la pena ricordare che recenti rapporti del ministero degli Esteri palestinese hanno rivelato che Israele ha approvato la costruzione di 12.000 unità e demolito 117 edifici palestinesi nell’anno 2021.

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.