Israele chiude prigione di Ramon a causa di epidemia di Coronavirus

0
177

tratto da: http://www.infopal.it/israele-chiude-prigione-di-ramon-a-causa-di-epidemia-di-coronavirus/

28/12/2020

Palestinian men sit in their brown prison uniforms behind glass talking on phones to relatives 05 March 2006 at the Gilboa prison, Israel [HAGAI AHARON/AFP via Getty Images]

Tel Aviv – MEMO. Le autorità carcerarie israeliane hanno chiuso completamente la prigione di Ramon, nel nord di Israele, in seguito al rilevamento di diversi casi positivi di Coronavirus, secondo quanto affermato domenica da un’ONG palestinese.

In una dichiarazione citata dall’agenzia stampa Anadolu, la Società per i prigionieri palestinesi ha affermato che la chiusura è “un grave segnale di una possibile epidemia tra i detenuti”.

L’ONG ha affermato che le autorità carcerarie condurranno test per il Coronavirus sui prigionieri, ma senza specificare se i detenuti palestinesi sono risultati positivi al virus. Non ci sono stati commenti da parte delle autorità israeliane.

Gruppi per i diritti umani hanno ripetutamente chiesto ad Israele di rilasciare i prigionieri palestinesi mentre la pandemia sta conquistando sia lo stato d’occupazione che i territori palestinesi occupati. La prigione di Gilboa è stata chiusa a causa della diffusione dell’infezione tra i detenuti palestinesi.

Sabato, il ministro della Sicurezza pubblica israeliana, Amir Ohana, ha affermato che fornire ai prigionieri vaccini non era una “priorità”.

Da aprile, circa 140 detenuti palestinesi sono stati infettati dal Coronavirus.

Israele detiene circa 4.400 palestinesi, tra cui 41 donne, 170 bambini e 380 detenuti amministrativi, imprigionati senza né accuse né processi.

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

Israele chiude prigione di Ramon a causa di epidemia di Coronavirus

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.