Israele demolisce un numero record di case palestinesi in un solo giorno

0

https://www.thenational.ae/

L’inviato delle Nazioni Unite dice che il 29 aprile ha rappresentato il più grande giorno per le demolizioni israeliane da quando ne sono iniziate le registrazioni nel 2009

Una famiglia palestinese osserva da un balcone mentre i bulldozer israeliani demoliscono i negozi nel campo profughi di Shuafat, abitato dagli arabi, nella parte occupata di Gerusalemme est. AFP

Il numero di case palestinesi nella Gerusalemme Est occupata che sono state demolite dalle forze armate israeliane in un solo giorno ha raggiunto il picco il 29 aprile, quando 31 strutture sono state azzerate, ha detto oggi l’inviato delle Nazioni Unite per la pace in Medio Oriente.

Nel suo briefing mensile al Consiglio di sicurezza, Nickolay Mladenov ha riferito che la cifra era il più alto totale giornaliero da quando l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) ha iniziato a monitorare tali attività nel 2009.

Il signor Mladenov ha chiesto “l’arresto immediato della distruzione da parte delle autorità israeliane di proprietà palestinesi a Gerusalemme Est”.

Le demolizioni sono giustificate da Israele sulla base del fatto che le strutture non sono state approvate con i permessi di costruzione rilasciati da Israele. Tuttavia, tali documenti sono quasi impossibili da ottenere per i palestinesi.

La prospettiva di pace tra israeliani e palestinesi è al suo punto più basso da decenni.

L’aggiunta alle sottili possibilità di qualsiasi accordo politico è lo scetticismo su un piano di pace USA promesso da lungo tempo che, se verrà rilasciato, verrà dopo una serie di decisioni prese dal presidente Donald Trump che hanno favorito Israele.

Da quando è entrato nella Casa Bianca, Trump ha spostato l’ambasciata degli Stati Uniti in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme, ha concluso i finanziamenti americani per l’agenzia delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi (UNRWA) e ha riconosciuto la sovranità israeliana sulle alture del Golan occupate. Gli Stati Uniti hanno anche bloccato la missione diplomatica palestinese a Washington.

Nel fine settimana, tuttavia, gli Stati Uniti hanno annunciato che il prossimo mese il Bahrain ospiterà una conferenza economica come parte dell’aspetto economico del piano di pace ideato da Jared Kushner, genero del presidente Trump, e Jason Greenblatt, un inviato della Casa Bianca sulla Pace in Medio Oriente.

Il sig. Mladenov ha accolto favorevolmente l’evento programmato a Manama ma ha fatto eco all’opinione pubblica ampiamente diffusa secondo cui una soluzione a due stati è il fondamento di qualsiasi accordo di pace. Funzionari statunitensi, tra cui Kushner, nelle ultime settimane hanno indicato che uno stato palestinese separato e sovrano non sarà centrale per le loro prossime proposte, aggiungendo dubbi sul fatto che saranno efficaci.

“Il sostegno umanitario ed economico è molto importante per le persone, così come per creare un ambiente favorevole a negoziati fattibili”, ha affermato Mladenov. “Tuttavia, la soluzione al conflitto rimane un processo fondamentalmente politico.”

 

 

Israele demolisce un numero record di case palestinesi in un solo giorno

Israele demolisce un numero record di case palestinesi in un solo giorno

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.