Israele e la violenza contro i pescatori gazawi

0

27 Ago 2013

Il numero di casi nei quali Israele ha usato la violenza contro i pescatori della Striscia di Gaza è aumentato drasticamente nella prima metà 2013. Lo rivela l’UNHCR, l’Alto Commissariato Onu per i Diritti Umani.

immagine1

Il numero di incidenti violenti registrati nella prima metà dell’anno, nel contesto del rafforzamento delle restrizioni israeliane imposte dalla marina militare lungo le coste di Gaza, è significativamente aumentato se paragonato di sei mesi precedenti (luglio-dicembre 2012): il fuoco è stato aperto il doppio delle volte (95 casi contro 43); si sono registrati feriti per la prima volta dopo un anno (5 contro 0); e il numero di volte che una barca è stata danneggiata o distrutta è notevolmente aumentato (12 contro 2).

Israele ha incrementato le restrizioni contro i pescatori di Gaza, impendendo loro di accedere liberamente al mare, in violazione agli Accordi di Oslo. Dopo l’accordo di cessate il fuoco del novembre 2012 tra Hamas e Israele, l’area di pesca per i pescatori palestinesi era stata estesa di sei miglia nautiche dalla costa, contro le tre precedentemente imposte da Israele.

Alternative Information Center

Inviato da aicitaliano il Mar, 27/08/2013 – 08:51

http://www.palestinarossa.it/?q=it/content/aic/israele-e-la-violenza-contro-i-pescatori-gazawi

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.