ISRAELE GIA’ ALL’ERTA, DOPO LA PARTENZA DI MARIANNE, LA PRIMA BARCA DELLA FREEDOM FLOTILLA III

0
205

17 maggio 2015
11219151_677284192377713_5949987696246954370_n

Israele sostiene che alle imbarcazioni non autorizzate verrà negato l’ingresso, mentre le flottiglie per Gaza ricominciano.

La barca, di nome Marianne di Göteborg, è partita per il suo viaggio domenica sera.

di Herb Kenion
15 maggio 2015

Israele non permetterà ad imbarcazioni non autorizzate di entrare nelle sue acque territoriali, un portavoce del ministero degli Esteri ha detto lunedi, come un peschereccio ha lasciato la Svezia domenica con l’intenzione di rompere il blocco navale legale di Gaza.

Senza riferirsi alla barca svedese in modo specifico, denominata Marianne di Göteborg, il portavoce del ministero degli Esteri Emmanuel Nachshon ha detto che “se le cosiddette flottiglie di aiuto a Gaza erano veramente interessate al benessere della popolazione di Gaza, avrebbero mandato i loro aiuti attraverso Israele. Il fatto che insistono su una flottiglia dimostra che questa è una provocazione inutile. “

La Marianne è la prima barca della Freedom Flotilla III a partire per Gaza, secondo il sito web di Ship to Gaza Svezia, uno dei due gruppi che hanno acquistato la nave. E ‘in programma di fermarsi nei porti a Helsingborg, Malmo e Copenaghen, così come altri porti che verranno annunciati in seguito, secondo il sito web. Il peschereccio non ha spazio per un carico significativo, ma porterà i pannelli solari e le attrezzature mediche, secondo l’organizzazione. Ci sono cinque membri dell’equipaggio e otto passeggeri. Tra i passeggeri sono: il cittadino svedese israeliano di nascita di estrema sinistra Dror Feiler, musicista e portavoce di Ship to Gaza; Henry Ascher, un professore di sanità pubblica e pediatra; Lennart Berggren, un regista; Maria Svensson, portavoce pro tempore di initiativ Feministiskt; e Mikael Karlsson, presidente di Ship to Gaza Svezia.

La barca prende il nome da Marianne Skoog, membro veterano del movimento Swedish Palestine Solidarity, morta nel maggio 2014. L’organizzazione Ship to Gaza sta chiamando per la fine immediata del blocco navale di Gaza; l’apertura del Porto di Gaza; e il sicuro passaggio dei palestinesi tra la Cisgiordania e la Striscia di Gaza.

Nachshon ha detto che Israele si impegna a aiuti umanitari a Gaza, e che tali aiuti passano attraverso Israele alla Striscia su base regolare. Come tale, ha aggiunto, non c’è bisogno di “drammatizzare” la situazione attraverso una flottiglia.

Con l’avvicinarsi del 31 maggio del quinto anniversario dell’incidente Mavi Marmara, quando nove turchi a bordo di una barca che cercava di rompere il blocco furono uccisi da un commando della marina, imbarcatosi sulla nave per evitare che raggiungesse Gaza, ha incontrato resistenza violenta, Israele sta anticipando una serie di iniziative di alto profilo per inviare le navi a Gaza. Il Ministero degli Esteri ha nominato una persona di punta per coordinare la politica in materia tra il Ministero degli Affari Esteri, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, e il Ministero della Difesa.

JTA ha contribuito a questo rapporto.

http://www.jpost.com/…/Israel-says-unauthorized-boats-will-…

The boat, named Marianne of Gothenburg left on its journey on Sunday evening.
JPOST.COM

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

………………………………………………………………………………

Israel says unauthorized boats will be denied entry as Gaza flotillas begin again

11219151_677284192377713_5949987696246954370_n

Swedish trawler leaves for Gaza in attempt to break blockade‏.. (photo credit:SHIPTOGAZA.SE)

Israel will not allow unauthorized boats to enter its territorial waters, a Foreign Ministry spokesman said Monday as a trawler left Sweden Sunday intending to break the legal naval blockade of Gaza.

Without relating to the specific Swedish boat, named Marianne of Gothenburg, Foreign Ministry spokesman Emmanuel Nachshon said that “if the so-called helpful Gaza flotillas were really interested in the welfare of the population in Gaza, they would send their aid via Israel.

The fact that they insist on a flotilla demonstrates this is an unnecessary provocation.”

The Marianne is the first boat in the Freedom Flotilla III to leave for Gaza, according to the website of Ship to Gaza Sweden, one of two groups that purchased the vessel. It is scheduled to stop at ports in Helsingborg, Malmo and Copenhagen, as well as other ports that will be announced later, according to the website.

The trawler does not have room for a significant cargo but will be carrying solar panels and medical equipment, according to the organization.

It is carrying five crew members and eight passengers.

Among the passengers are: extreme left-wing Israeli- born Swedish citizen Dror Feiler, a musician and spokesman of Ship to Gaza; Henry Ascher, a professor of public health and pediatrician; Lennart Berggren, a filmmaker; Maria Svensson, pro tem spokeswoman of the Feministiskt initiativ; and Mikael Karlsson, chairman of Ship to Gaza Sweden.

The boat is named after Marianne Skoog, a veteran member of the Swedish Palestine Solidarity movement, who died in May 2014.

The Ship to Gaza organization is calling for an immediate end to the naval blockade of Gaza; opening of the Gaza Port; and secure passage for Palestinians between the West Bank and the Gaza Strip.

Nachshon said that Israel is committed to humanitarian aid to Gaza, and that such aid goes through Israel to the Strip on a regular basis. As such, he added, there is no need to “dramatize” the situation through a flotilla.

With the approach on May 31 of the five-year anniversary of the Mavi Marmara incident, when nine Turks aboard a boat trying to break the blockade were killed as navy commandos boarding the ship to keep it from reaching Gaza met violent resistance, Israel is anticipating a number of high-profile efforts to send ships to Gaza.

The Foreign Ministry has appointed a point-person to coordinate policy on the matter between the Foreign Ministry, the Prime Minister’s Office, and the Defense Ministry.

jerusalem-post

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.