Israele-Palestina, flottilla turca per Gaza chiede la supervisione internazionale

20/05/2011

Si tratta di una seconda spedizione dopo quella fallita un anno fa. Previste quindici navi con a bordo cinquecento persone

I promotori della “flottilla bis“, una spedizione di quindici navi che si propone di portare aiuti via mare a Gaza, hanno chiesto che a bordo delle imbarcazioni ci siano anche degli osservatori internazionali, così da garantire il controllo del carico durante tutto il viaggio. Lo riferisce una testata turca, il quotidiano Hurriyet, il quale aggiunge che la richiesta è già stata bollata come “provocatoria” da Onu e Ue.

Il sito del quotidiano spiega che le navi partiranno a fine giugno, e riporta le parole di un responsabile dell’Ong islamica turca Ihh – accusata di presunti legami col fondamentalismo islamico – per il quale sono “già state avviate visite” al Parlamento europeo e all’Onu “per trovare qualche soluzione” che consenta una supervisione internazionale. Secondo lo stesso sito, avrebbero espresso un netto rifiuto le Nazioni Unite, l’Ue e il partito europeo socialdemocratico.

La flottilla sarà costituita da quindici imbarcazioni, di cui due turche. Una di queste sarà la Mavi Marmara, già protagonista di un’altra spedizione lo scorso anno, conclusasi con un arrembaggio israeliano e nove morti. Sulla Navi Marmara ci saranno – sostiene l’Hurriyet – cinquecento persone, delle quali solo un centinaio di nazionalità turca.

http://it.peacereporter.net/articolo/28581/Israele-Palestina%2C+flottilla+turca+per+Gaza+chiede+la+supervisione+internazionale+

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam