ISRAELE / PALESTINA. Piovono colonie sul negoziato

21 mar 2014

Annunciata la costruzione di 2.269 unità abitative in diversi insediamenti in Cisgiordania. Tel Aviv ricatta Abbas: se non accetta l’estensione dei negoziati, non liberiamo i prigionieri.


 
colonizzazione
 

dalla redazione

Gerusalemme, 21 marzo 2014, Nena News – Oltre 2.200 nuove unità abitative per coloni: è questo il nuovo contributo delle autorità israeliane al processo di pace in corso. Il nuovo ingente piano di costruzione nei Territori Occupati è stato annunciato ieri da Guy Inbar, portavoce del dipartimento per gli affari civili nei Territori del Ministero della Difesa: 2.269 nuovi appartamenti, di cui 1.015 negli insediamenti di Leshem, Beit El e Almog (già approvati) e altri 1.254 a Ariel, Shvut Rachel e Shavei Shomron, in attesa di approvazione.

A commentare la decisione è stata l’organizzazione israeliana Peace Now, secondo la quale si tratterebbe di un messaggio significativo inviato da Tel Aviv, in quanto il piano di costruzione non era ancora giunto alla fase finale, ma è stato comunque approvato in gran fretta.

Un nuovo schiaffo in faccia alla diplomazia statunitense, a pochi giorni dall’incontro a Washington tra il presidente Obama e il presidente palestinese Mahmoud Abbas, durante il quale la Casa Bianca ha chiesto alla parte palestinese “di correre dei rischi per la pace”. Non è chiaro di quali rischi si stia parlando, vista la posizione di Ramallah, costretta a digerire le continue sfide da parte israeliana.

La nuova decisione allontana ancora di più la possibilità di un accordo da stringere entro il 29 aprile prossimo, data stabilita dal segretario di Stato Kerry e che non è mai sembrata tanto campata in aria. Da parte sua, l’ANP continua a rifiutare un’estensione del negoziato: “Le nuove colonie sono un fatto sul terreno che ci allontana ulteriormente dalla soluzione a due Stati – hanno commentato dall’ufficio di Peace Now  – Si tratta dell’ennesima prova che Israele non ha intenzione di raggiungere un accordo di pace e fa di tutto per costringere Abbas a lasciare il tavolo del dialogo”.

Israele ha già minacciato l’ANP: se i negoziati non verranno estesi, il quarto e ultimo gruppo di prigionieri palestinesi non sarà liberato. Un ricatto a senso unico. Nena News

– See more at: http://nena-news.it/israelepalestina-piovono-colonie-sul-negoziato/#sthash.eq8llpVG.dpuf

Contrassegnato con i tag: , , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam