ISRAELE. Razzi contro lo stato ebraico dalla Penisola del Sinai

362

20 feb 2017

In una nota l’esercito israeliano ha fatto sapere che due missili sono caduti oggi nell’area di Eshkol (nord ovest del Neghev) senza causare né danni né feriti. Ieri l’agenzia Amaq dell’autoproclamato “Stato Islamico” aveva fatto sapere che quattro jihadisti erano stati uccisi sabato da un drone israeliano

 
Sinai

Miliziani della “Provincia del Sinai”

della redazione

Roma, 20 febbraio 2017, Nena News – Due razzi lanciati oggi dalla Penisola del Sinai hanno colpito il sud d’Israele senza causare danni, né feriti. Secondo una nota dell’esercito israeliano, i missili sono caduti nell’area del Consiglio regionale di Eshkol (nella parte nord occidentale del Neghev).

L’attacco giunge il giorno dopo che l’agenzia Amaq dell’autoproclamato Stato Islamico (Is) ha riferito che un drone israeliano ha ucciso sabato quattro jihadisti della “Provincia del Sinai” (gruppo affiliato all’Is) mentre viaggiavano in macchina non lontano da Rafah (vicino alla Striscia di Gaza). Secondo l’agenzia, le vittime progettavano di lanciare missili contro lo stato ebraico. Ieri, inoltre, l’esercito egiziano ha fatto sapere di aver scoperto e distrutto un “tunnel centrale” che collega il Sinai con Rafah (nel sud della Striscia) utilizzato da un non specificato “gruppo terrorista”.

L’attacco di stamane contro il territorio israeliano – compiuto (sembrerebbe) da jihadisti affiliati all’Is – non sarebbe una novità nell’ultimo periodo. Due settimane fa la “Provincia del Sinai” aveva rivendicato il lancio di una serie di missili contro la cittadina di Eilat (sud d’Israele). Anche allora non si contarono né danni né feriti. Nell’ultimo mese la situazione appare molto tesa nel territorio a confine tra Egitto e stato ebraico: lo scorso 25 gennaio infatti, in occasione del sesto anniversario della rivoluzione egiziana, il governo israeliano ha avvisato i suoi cittadini di possibili “attacchi terroristici” nella Penisola del Sinai. Un’area che è spesso teatro di attacchi sanguinosi contro le forze armate egiziane. Soprattutto da quando l’attuale presidente egiziano al-Sisi ha deposto nel 2013 con un golpe militare il presidente legittimamente eletto dei Fratelli Musulmani, Mohammed Morsi. Nena News

 

 

ISRAELE. Razzi contro lo stato ebraico dalla Penisola del Sinai

http://nena-news.it/israele-razzi-contro-lo-stato-ebraico-dalla-penisola-del-sinai/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.