Jericho: demolite 4 case palestinesi

Wednesday, 16 November 2011 08:46 Marta Fortunato, Alternative Information Center

 

 

Demolizione di quattro case nell’area di Jericho (foto: maannews)

Trenta mezzi blindati e più di cento soldati si sono presentati ieri mattina nell’area di Ein al-Duyuk al-Taht, vicino alla città vecchia di Jericho, e dopo aver dichiarato l’area zona militare chiusa, hanno dato il via alle demolizioni. Con il pretesto che le costruzioni edilizie mettevano in pericolo l’adiacente sito archeologico.

Quattro case sono state demolite e le famiglie che vivevano all’interno non hanno nemmeno avuto il tempo di prendere i loro averi.

Ammar Fakhuri, proprietario di una delle quattro strutture demolite, ha riferito all’Agenzia France Press (AFP) che è la terza volta che gli viene demolita una casa di sua proprietà: “L’hanno fatto due volte a Gerusalemme nel 2004 e nel 2010 e ora qui di nuovo”.

Un portavoce dell’autorità israeliana ha dichiarato che le quattro strutture “erano state costruite senza permesso su terra statale destinata all’agricoltura”. Permessi di costruzione che sono praticamente impossibili da ottenere, soprattutto nei territori dell’area C, il 61% della Cisgiordania.

La struttura responsabile del rilascio dei permessi è l’Amministrazione Civile Israeliana. Secondo i dati di questa struttura  dal 2001 al 2007 il tasso di approvazione delle richieste di costruzioni presentate dai palestinesi è stato del 5,5%, mentre il tasso di rifiuto è stato del 94,5%.

Per quanto riguarda gli ordini di demolizione, i dati dell’Amministrazione Civile Israeliana mostrano che dal 2001 al 2007 sono stati rilasciati 4820 ordini di demolizione, e di questi 1626 sono stati eseguiti. Nel 2011 la situazione ha subito un forte peggioramento: l’agenzia ONU per gli Affari Umanitari (OCHA) riporta che nei primi sei mesi del 2011 sono state demolite 342 strutture di proprietà palestinese, lasciando 6656 palestinesi, tra cui 351 bambini, senza un tetto sopra la testa. Cifre cinque volte più alte di quelle registrate nell’arco del 2010.

Dati preoccupanti anche secondo l’Agenzia ONU per i rifugiati palestinesi (UNWRA): “Purtroppo il numero di persone colpite dalle demolizioni è in crescita. L’ONU stima che tra il 28% e il 46% delle case palestinesi siano a rischio di demolizione e questa fa si che le persone vivano costantemente in stato di ansia”.

Demolizioni che, come confermato dall’UNWRA, sembrano essere concentrate nelle aree in cui le autorità israeliane vogliono espandere le colonie.

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/settlers-violence/3265-jericho-demolite-4-case-palestinesi

Contrassegnato con i tag: , , , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam