Kairos: altre voci per dargli voce – dott. Geries Koury


Ci ha scritto il dott. GERIES KOURY, teologo di Betlemme:

“Questo documento è importante perché è stato scritto da palestinesi cristiani che vivono la continua sofferenza causata dall’occupazione israeliana da più di 43 anni, e non hanno perso la loro speranza di ottenere un giorno i loro legittimi diritti e vivere in pace e dignità.

Le parole del documento sono vere e sincere, perchè nascono da cuori che soffrono, ma  hanno una grande fede e sono pieni d’amore cristiano. Tramite queste parole cerchiamo di dire alla comunità internazionale ed alla Chiesa universale ed ai nostri fratelli palestinesi che l’unica cosa che vogliamo è che l’amore vinca l’odio, e che le nostre religioni non devono essere usate per giustificare il male, la violenza e l’occupazione. L’unica cosa che chiediamo in questo documento è la giustizia e la pace. Questo è il nostro grido, il nostro messaggio per tutti. Il documento è la  voce profetica della Chiesa locale e chiediamo che diventi voce chiara della chiesa universale e delle istituzioni internazionali. Basta con il silenzio della comunità internazionale sulla nostra sofferenza: chiediamo una posizione giusta, coraggiosa e chiara per mettere fine alla maledetta occupazione israeliana ed aiutare il nostro popolo palestinese a costruire un suo Stato, con Gerusalemme est, occupata dal 1967, come sua capitale.”

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.