Khan al-Ahmar: la scuola di gomme va trasferita

THURSDAY, 26 APRIL 2012 06:28 ALTERNATIVE INFORMATION CENTER

Il Ministero Israeliano della Difesa, in risposta ad una petizione del  tribunale che chiedeva l’attuazione di un ordine di demolizione pendente contro una scuola nel villaggio beduino-palestinese di Khan al-Ahmar (area C), ha annunciato che sposterà il luogo in cui sorge la scuola.
Fuori dalla scuola di Khan Al Ahmar, c’è un’insegna che spiega com’è stata costruita la scuola con l’uso di  fango e pneumatici di gomma (Foto: Palestine Note)

Un’organizzazione legata ai coloni ha presentato una petizione al tribunale nell’agosto del 2011 chiedendo che il Ministero Israeliano della Difesa e l’amministrazione civile attuassero un ordine di demolizione contro la scuola nel villaggio di Khan Al Ahmar, in area C, alla periferia di Gerusalemme.

L’ufficio legale israeliano ha formalmente risposto alla Corte riguardo a questa materia il 19 aprile, sottolineando che “il Ministro della Difesa ha esaminato la questione il 5 aprile e ha deciso di spostare la scuola dalla posizione corrente ad un’altra. Il ministro ha incaricato le autorità competenti di cercare di trovare un luogo alternativo per la scuola e di attuare il trasferimento nel corso dei prossimi mesi “.
La petizione del tribunale, presentata da un’associazione con sede nel vicino insediamento di Kfar Adumim, afferma che la suddetta scuola è stata costruita “illegalmente”, senza i necessari permessi di costruzione che Israele non rilascia ai palestinesi residenti in area C,  e che il Ministero della Difesa e l’Amministrazione Civile devono svolgere il loro dovere e demolire la scuola. La petizione afferma inoltre che la scuola è una “minaccia alla sicurezza” per l’insediamento di Kfar Adumim.

Secondo l’UNRWA, l’amministrazione civile israeliana non è riuscita ad effettuare una pianificazione adeguata per l’area C, compreso il villaggio di Khan Al Ahmar, per proteggere gli interessi delle comunità locali palestinesi. I beduini della famiglia Jahalin residenti a Khan Al Ahmar sono quindi costretti a costruire in modo ufficioso per soddisfare le esigenze di base della comunità, mettendo in questo modo a rischio di demolizione le strutture residenziali e scolastiche  ponendo tutta la comunità ad alto rischio di trasferimento forzato.
Secondo l’UNRWA, gli interventi di advocacy e l’attenzione della comunità internazionale sulla scuola hanno finora impedito la demolizione, a seguito dello scadere del provvedimento temporaneo di divieto di demolizione, che è scaduto a giugno 2010.

I 180 membri del villaggio di Khan Al Ahmar sono rifugiati del 1948. I bambini del villaggio in passato frequentavano le scuole dell’UNRWA a Gerusalemme, ma dopo la costruzione del muro da parte di Israele, questa soluzione non è più stata possibile. Le ONG locali ed europee hanno così costruito la scuola di Khan Al Ahmar con pneumatici riciclati e fango, e la scuola è stata aperta nel 2009.

Israele ha rubato la terra del villaggio di Khan Al Ahmar per l’espansione degli insediamenti nella zona di Ma’ale Adumim, alle porte di Gerusalemme, nonostante la  decennale presenza della comunità. Le autorità israeliane vedono Khan Al Ahmar e le altre comunità beduine dell’area – un totale di circa 2.300 persone – come un ostacolo per l’espansione delle colonie.

Tradotto in italiano da Marta Fortunato per l’Alternative Information Center (AIC)

ALTRE FOTOGRAFIE

 4 febbraio 2012 – L’onorevole Massimo D’Alema in visita alla Scuola di Gomme

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/jerusalem/3557-khan-al-ahmar-la-scuola-di-gomme-va-trasferita

Contrassegnato con i tag: , , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam