LA COPPA UEFA UNDER 21 NON SI GIOCHI IN ISRAELE

Posted on 13 giugno 2012

 

La Federazione Internazionale Football (FIFA) ha finalmente protestato contro la detenzione da parte di Israele del calciatore palestinese Mahmoud Sarsak! Grazie a tutte e tutti quelli che si sono mobilitati e continueranno ad esigere la liberazione di Mahmoud Sarsak.
In un comunicato, il presidente della FIFA Joseph S. Blatter ha espresso “la sua preoccupazione e la sua inquietudine riguardo la detenzione apparentemente illegale dei calciatori palestinesi”.
“Secondo i rapporti ricevuti dalla FIFA sottolinea il comunicato – sembra che diversi calciatori palestinesi siano detenuti in violazione dei diritti umani e della loro integrità, senza processo ed in maniera illegale, dalle autorità israeliane”.
“In particolare, attiriamo l’attenzione sulla sorte di Mahmoud Sarsak, in uno stato di salute critico in ragione dello sciopero della fame che conduce da circa 90 giorni per protestare contro la sua detenzione illegale. La FIFA lancia dunque un appello urgente alla federazione israeliana di football (IFA) affinché assicuri l’integrità fisica dei calciatori palestinesi ed il loro diritto a processi equi.
La FIFA è stata allertata sulla situazione di Mahmoud Sarsak dalla squadra di calcio palestinese e da diversi media internazionali”.
http://www.fifa.com/aboutfifa/organ…
Eric Cantona chiede la liberazione del calciatore palestinese Mahmoud Sarsak e si pronuncia contro lo svolgimento della coppa europea di calcio under 21 in Israele, nel marzo 2013.
“Siamo scioccati nel vedere che certi politici ed istituzioni sportive che si sono preoccupati per lo svolgimento degli Europei in Ucraina, in ragione delle violazioni dei diritti umani, tacciono quando è Israele ad essere scelto per accogliere la coppa europea di calcio under 21 nel 2013.
Il razzismo, le violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale sono moneta corrente in quel Paese. Il governo israeliano lascia anche che la sua popolazione attacchi gli immigrati africani, che definiscono “infiltrati” e che vogliono imprigionare in campi militari.
Nelle prigioni israeliane ci sono più di 4000 prigionieri politici palestinesi, dei quali più di 300 “detenuti amministrativi”, incarcerate senza processo né accuse. Fra questi, il calciatore di Gaza Mahmoud Sarsak, 25 anni, imprigionato da più di tre anni. Disperato, è sceso in sciopero della fame da più di 80 giorni ed ora è in agonia.
Chiediamo di sostenerlo, così come tutte le vittime dei soprusi israeliani.
E’ tempo di mettere termine all’impunità israeliana e di esigere da questo Stato il rispetto delle stesse leggi che gli altri Paesi rispettano”
Eric Cantona, attore ed ex calciatore
Noam Chomsky, Professore del MIT, USA
John Dugard, ex Relatore Speciale dell’ONU per la Palestina, Sud Africa
Trevor Griffiths, scrittore, UK
Paul Laverty, sceneggiatore, UK
Ken Loach, regista, UK
Michael Mansfield, avvocato, UK
Miriam Margolyes, attrice, UK
John Pilger, giornalista e scrittore, Australia
Show Racism the Red Card (http://www.theredcard.org/news/news…
Ahdaf Soueif, scrittore, UK

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.