La pace coi Palestinesi? E perché mai?

0
149

Perché mai Israele dovrebbe fare pace con i palestinesi? Per fare la pace Israele dovrebbe riconoscere i loro diritti: ritirarsi da tutti i territori palestinesi occupati nel 1967, quarantotto fa, compresa Gerusalemme Est, come prescrive la risoluzione 242 dell’Onu (Israele ha ben il diritto di esistere, ma non di occupare i territori palestinesi); dovrebbe abbandonare le colonie in territorio palestinesi, tutte illegali; dovrebbe abbattere il muro che sta costruendo all’interno dei territori palestinesi rubando loro ancora terra, acqua e libertà, come ha sentenziato nel luglio del 2004 la Corte internazionale di Giustizia dell’Aja; dovrebbe trovare una giusta soluzione per i profughi, come ancora prescrivono le risoluzioni dell’Onu. E chi gliele fa fare tutte queste cose? Israele ha la forza militare, economica, politica, mediatica per imporre la sua politica di occupazione. In più ha un’ arma di riserva di sicuro effetto: l’accusa di antisemitismo verso chiunque critichi il suo operato. Gli Stati Uniti sono dalla sua parte,sempre e comunque e l’Europa anche; i Paesi arabi abbaiano, ma non sono in grado di nuocere: del resto, dei palestinesi ai paesi arabi nulla mai è interessato.
La pace non ci sarà in Palestina, a meno che non ci siano pressioni efficaci sul governo israeliano da parte della cosiddetta comunità internazionale, quella che conta, naturalmente: il rapporto di forza tra Israele e i palestinesi è pari a quello che c’è tra un fuscello e un carro armato.

Luigi Fioravanti

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.