La polizia israeliana detiene beduini del villaggio di Umm Al Kheer, volontari internazionali e attivisti israeliani

MARZO 12, 2014 AT 6:39 AM

 immagine2

L’11 marzo la polizia israeliana ha detenuto due beduini del villaggio di Umm Al Kheer, due volontari internazionali e due attivisti israeliani. Fin dal mattino due ingenieri israeliani stavano prendendo delle misure intorno alla parte sud della colonia israeliana di Karmel, attorno alle ultime espansioni. Vi è un processo in corso riguardo l’appartenenza della terra tra la colonia e il villaggio beduino, per questo motivo è proibito a chiunque effettuare lavori e operazioni sulla suddetta terra.

Quando i beduini si sono avvicinati all’area è arrivata una jeep militare con cinque soldati per scortare i due ingegnieri. Intorno alle 13:30 sono arrivati tre coloni israeliani, tra cui il capo della sicurezza della colonia, e alle 14 è sopraggiunta la polizia israeliana. I soldati e la polizia hanno mostrato ai beduini e ai volontari internazionali alcune mappe, secondo le quali l’area municipale della colonia comprende anche terre di proprietà palestinese. Quando beduini e internazionali si sono rifiutati di tornare verso il villaggio, i polizziotti israeliani li hanno scortati sulla strada israeliana che circonda la colonia. Nel frattempo sono arrivati due attivisti israeliani.

La polizia rilascia le sei persone alle 15:50, ridandogli documenti e passaporti. L’accusa per la detenzione era “sconfinamento”.

—————-

On March 11 the Israeli police detained two Beduins from the village of Umm Al Kheer, two International volunteers and two Israeli activists. Since the early morning two Israeli engineers were taking mesures with technical equipment around the southern part of Karmel Israeli settlemet, around the latest expansion.  There is an ongoing trial about the ownership of the land between the settlement and the Beduin village, because of this is forbidden to anyone to do any kind of work on this land.

When the Beduins approached the area a military vehicle with five Israeli soldiers arrived to escort the engineers. Around 1:30 pm three Israeli settlers arrived, between them the security chief of Karmel, and at 2 pm the Israeli police reached the place. The Israeli soldiers and police showed to Beduins and Internationals maps where the municipal area of the settlemet expands also on the Palestinian owned land. When Beduins and Internationals refused to move back toward the Beduin village a Police officer escorted them on the Israeli street surrounding the settlemet. In the mean time two Israeli activists had arrived.

The Israeli Police realeased the six, giving them back IDs and Passports at 3:50 pm. The charge for the detention was “trespassing”.

immagine1

Israeli police detains Beduins from the village of Umm Al Kheer, International volunteers and Israeli activists

http://tuwaniresiste.operazionecolomba.it/?p=3062

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam