L’esercito d’Israele ammazza due giovani palestinesi a Qalandya

Monday, 01 August 2011 11:21 Emma Mancini

Uno degli uomini uccisi.

Sassi contro proiettili. E a terra restano due giovani palestinesi, i due ennesimi martiri del popolo di Palestina. Sono stati uccisi questa mattina nel campo profughi di Qalandya, vicino Ramallah. Ad ammazzarli le forze di sicurezza israeliane.

All’alba l’esercito di Tel Aviv ha fatto irruzione nel campo profughi alla caccia di alcuni residenti da arrestare. Per ore hanno perquisito e vandalizzato le case del campo. La rabbia è esplosa: sono esplosi gli scontri tra i palestinesi residenti e l’esercito. I soldati hanno aperto il fuoco indiscriminatamente e hanno colpito i due giovani, uccidendoli.

A restare a terra sono stati un giovane di soli 22 anni, Mutasin Issa Udwan, colpito alla testa da un proiettile. Il ragazzo è morto all’istante. L’altro giovane ammazzato, Ali Khalifa, è stato centrato allo stomaco ed è spirato poco dopo all’ospedale di Ramallah. Un terzo giovane, Maamoon Awwas, è stato ferito alla schiena. L’esercito israeliano ha infine arrestato due ragazzi, Wajih Ayman Al-Khatib e Anas Manasrah.

La reazione dell’Autorità Palestinese non si è fatta attendere: il governo palestinese ha condannato duramente gli omicidi a Qalandya. Il portavoce dell’AP, Nabil Abu Rudeina, ha definito il raid un tentativo da parte del governo di Tel Aviv di esasperare la situazione in vista di settembre e della domanda di riconoscimento dell’indipendenza dello Stato palestinese all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Un portavoce delle forze di sicurezza ha detto all’agenzia palestinese Ma’an News che l’operazione ha seguito le normali procedure di arresto: i soldati hanno aperto il fuoco dopo che cinque di loro sono stati colpiti con delle pietre. Sassi contro proiettili, gli ennesimi martiri.

(http://www.alternativenews.org/ italiano/index.php/topics/ news/3050-lesercito-disraele-ammazza-due-giovani-palestinesi-a-qalandya)

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam