L’INCHIESTA ONU SUI CRIMINI DI GUERRA COMMESSI A GAZA E’ GIA’ NELLA BUFERA

258

3 febbraio 2015

 1

Il capo dell’inchiesta ONU su Gaza si dimette su un reclamo israeliano per pregiudizi

William Schabas dice che si dimetterà per evitare che i risultati previsti per marzo siano messi in secondo piano da accuse israeliane.

3 Febbraio 2015

Il capo di un’inchiesta Onu sul conflitto della scorsa estate tra Israele e Gaza ha detto che si dimetterà dopo le accuse israeliane di parzialità, a causa dell’ attività di consulenza che ha fatto per l’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP).

In una lettera alla Commissione, una copia della quale è stata vista dall’agenzia di stampa Reuters, l’accademico canadese William Schabas ha detto lunedi che si sarebbe dimesso immediatamente per evitare che la questione passasse in secondo piano la preparazione della relazione e delle sue conclusioni, che sono previste ad essere pubblicate a marzo.

Schabas è stato nominato lo scorso agosto dal capo del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a condurre un gruppo di tre membri per esaminare i presunti crimini di guerra durante l’offensiva militare di Israele contro Gaza.

Le dimissioni di Schabas evidenziano la sensibilità delle indagini Onu poche settimane dopo che i magistrati del Tribunale penale internazionale dell’Aia hanno dichiarato di aver avviato un’indagine preliminare sulle presunte atrocità nei territori palestinesi.

Nella lettera, Schabas ha detto un parere legale che ha scritto per l’Olp nel 2012, per il quale è stato pagato 1.300 dollari, non era diversa dal consiglio che aveva dato a molti altri governi e organizzazioni.
“Le mie opinioni su Israele e Palestina e su molti altri temi erano ben note e molto pubbliche”, ha detto Schabas.
“Questo lavoro in difesa dei diritti umani mi sembra mi abbiano reso un enorme bersaglio di attacchi malevoli.”

Reclami nei confronti di Schabas

Israele aveva a lungo criticato la nomina di Schabas, citando il suo operato come un forte critico del paese e della sua leadership politica attuale.

Schabas ha detto che il suo lavoro per l’OLP aveva spinto l’esecutivo del Consiglio per i diritti umani il lunedi a chiedere un parere legale circa la sua posizione dalla sede delle Nazioni Unite.
“Credo che sia difficile che il lavoro continui, mentre è in corso la procedura per esaminare se il presidente della commissione deve essere rimosso”, ha detto Schabas.
La commissione aveva in gran parte finito di raccogliere prove e aveva cominciato a scrivere la relazione, ha aggiunto.
La commissione sta esaminando il comportamento sia degli israeliani che di Hamas, il movimento che controlla Gaza.

Fonte: Al Jazeera e Reuters

http://www.aljazeera.com/…/gaza-inquiry-head-quit-israeli-c…

William Schabas says he is to resign to prevent findings due in March from being overshadowed by Israeli allegations.
ALJAZEERA.COM

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.