“Lo sentite questo odore? E’ l’inconfondibile odore del Napalm!”

(31/08/2013)

Questa è la frase pronunciata da Robert Duvall in “Apocalypse Now” durante la famosa scena in cui gli elicotteri al suono della Cavalcata delle Valchirie vanno a distruggere un villaggio vicino alla riva del mare dove il Ten. Col. Kilgore (Duvall) vuole praticare surf.

Apocalypse_Now
Negli anni ’20 in Iraq, Winston Churchill ebbe il privilegio di inaugurare la prassi di bombardare dall’alto villaggi inermi. Gli italiani lo imitarono subito dopo impiegando l’iprite già usata nella Ia Guerra Mondiale.

A Falluja in Iraq, hanno invece sentito l’odore delle carni bruciate dal Fosforo Bianco. Anche esso gettato da aerei americani durante la IIa Guerra del Golfo e documentato da Rainews24 (prima di essere messa al guinzaglio…).

Lo stesso fosforo bianco, insieme a sofisticate bombe a grappolo tipo CD che tagliano gli arti di chi si trovava a tiro, fu usato anche a Gaza dagli Israeliani durante l’operazione ‘Piombo fuso’.

Per finire con gli esempi, Saddam utilizzò le armi chimiche fornite dagli allora alleati USA contro l’Iran, per capovolgere le sorti di un conflitto che produsse innumerevoli morti.

E’ vero: nessuno dovrebbe essere bombardato con armi chimiche.

Io dico anche che nessuno dovrebbe essere colpito da bombe nucleari o perfino da ‘normali ordigni’.

Credo che ognuno avrebbe il diritto di vivere nella terra su cui gli è dato di nascere, magari senza interferenze esterne ‘finte umanitarie’.

(FD)

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam