L’ufficiale israeliano dà una testata all’attivista che assiste i palestinesi contro la violazione dei coloni

492

Articolo pubblicato da Frammentivocalimo

Fonte Haaretz

Hagar Shezaf

La polizia afferma che sta indagando sull’incidente, che è stato filmato e fatto circolare sui social media, gli attivisti riferiscono che questa non è la prima volta che l’ufficiale si comporta in modo inappropriato
Maggio. 1, 2022
Sabato un agente di polizia è stato filmato mentre ha dato una testata in faccia a un attivista di sinistra nell’area di South Hebron Hills, in Cisgiordania.
L’ufficiale ha proceduto alla detenzione dell’attivista presso la stazione di polizia di Kiryat Arba, fuori Hebron, perché sospettato di ostacolare un agente di polizia nell’esecuzione dei suoi compiti. Quando l’attivista, Yasmin Eran-Vardi, è stata rilasciata, è stata bandita dalla zona per 10 giorni. La polizia ha dichiarato in un comunicato che indagherà sulla condotta dell’agente.
Gli attivisti sul posto hanno detto di essere stati chiamati lì da palestinesi che hanno avvertito sia gli attivisti che la polizia che un colono dell’avamposto di Yinon’s Farm era entrato nei loro campi privati. L’ufficiale di polizia Yaniv Nahshon è arrivato sulla scena insieme a un funzionario dell’amministrazione civile.
Secondo l’attivista Jose Tavdyoglo, Nahshon ha chiesto ai palestinesi perché non avevano chiamato la polizia e uno dei palestinesi ha risposto di averlo fatto. Un video mostra Eran-Vardi che chiede a Nahshon perché ha ripetutamente posto ai palestinesi la stessa domanda. Nahshon ha risposto che l’avrebbe trattenuta e le ha dato una testata in faccia.
Eran-Vardi è stata portato alla stazione di polizia di Kiryat Arba e successivamente rilasciata. Non ha acconsentito a firmare le condizioni per il suo rilascio che la polizia voleva imporre, come il deposito di una cauzione di 5.000 shekel (circa 1.500 dollari) e un divieto di 10 giorni dalle colline di South Hebron.
Alla fine di marzo gli attivisti hanno chiamato la polizia dopo aver ricevuto la notizia che i coloni stavano lanciando pietre contro le auto nel villaggio palestinese di Tuba e che avevano danneggiato due auto. Nahshon è stato filmato mentre diceva a uno degli attivisti che se avesse chiamato di nuovo per denunciare un incidente a cui non era presente, l’avrebbe trattenuto per essere interrogato.
“Ti avverto – io, la polizia israeliana, Yaniv Nahshon – che se chiami un altro falso rapporto come questo ti tratterrò per essere interrogato per aver molestato la polizia israeliana”, ha detto all’attivista.
In un altro incidente, Nahshon è stato filmato mentre lanciava pietre contro un’auto palestinese durante un’operazione di confisca di veicoli non registrati nel villaggio di Umm al-Khair.
Durante quella stessa operazione, un anziano attivista palestinese è stato investito da un carro attrezzi della polizia israeliana e in seguito è morto per le ferite riportate.
La polizia israeliana ha risposto in una dichiarazione che gli agenti giunti sulla scena “hanno incontrato la provocazione di alcuni dei presenti e durante l’incidente hanno arrestato uno dei sospettati per essere interrogato”, aggiungendo che “il comportamento dell’ufficiale sarà esaminata dalle autorità competenti”.
Riferendosi agli altri incidenti passati riportati dagli attivisti, ha affermato: “Si trattava di video parziali che non riflettono la natura degli incidenti. Tuttavia, questi saranno controllati e, se necessario, affrontati di conseguenza”.

2
“Quanto ti pagano? “Questo è quanto mi è stato chiesto oggi alla polizia di Hebron in un’indagine sull'”interruzione di un agente di polizia nel suo dovere”.
Oggi alle 07:20 del mattino ho già ricevuto una chiamata dagli abitanti del paese di Vidada, un piccolissimo e abbastanza remoto villaggio vicino all’insediamento Mitarim. L’anno scorso è stato eretto un avamposto su una delle colline della zona, da allora i problemi non smettono di arrivare. 600 ettari di pascolo sono già stati rubati dai coloni dei villaggi circostanti, e non hanno assolutamente intenzione di fermarsi.
Torneremo domattina. Due coloni tosando le pecore sul campo privato del villaggio attaccano due palestinesi. Hanno guidato il loro cane d’attacco, ferendoli e hanno persino mandato uno di loro all’ospedale.
Quando arriviamo l’esercito è già lì, veglia sui coloni quando le loro pecore mangiano il sostentamento degli abitanti. Anche la polizia è arrivata molto tardi. Quando finalmente la polizia si è avvicinata ai proprietari della terra palestinese, (dopo lunghe conversazioni personali con gli aggressori, e i loro servi soldati)
Tutto ciò che ha fatto il poliziotto Yaniv Nachson è stato accusare i palestinesi di non chiamare la polizia (loro l’hanno fatto, e gli hanno anche detto questo, e lo ha anche ammesso lui stesso).
Ma non sono stato benedetto dalla straordinaria pazienza dei miei partner palestinesi, e ho iniziato a urlare contro il poliziotto Yaniv, in risposta mi ha battuto la testa. Era così inorridito da quello che ha fatto, che mi ha immediatamente dichiarato detenuta e ha affermato che lo avessi aggredito. Tutto sommato, ha riassunto una giornata abbastanza divertente alla stazione di polizia di Hebron. Indagine abbastanza lunga e molto inutile, alcune osservazioni molto razziste e disgustose degli agenti, ma soprattutto bugie. Poliziotto e soldati mentono durante l’evento, investigatore sdraiato alla stazione, bugie infinite.
Per me questa giornata è finita per divertirmi , ma che dire del villaggio di Widada, che potrebbe trovarsi sotto attacco dei coloni in qualsiasi momento? E tutti gli altri villaggi a sud del monte Hebron e tutta l’area C?
Alcuni continueranno a stare seduti impotenti a guardare i ricchi bianchi rubare tutto quello che avevano.
Alcuni sceglieranno di combatterlo e probabilmente finiranno in galera o morti.
Alcuni di loro fuggiranno nelle città dei territori A, come Israele vuole, e perderanno tutto ciò che hanno avuto nella loro vita.
E continueremo a camminare come re per strade costruite su rovine e sangue. Parlando dei bambini poveri in Africa e del caffè equo. Piangere per attacchi terroristici e soldati morti, e vedere con i nostri occhi una razza superiore.
Quindi per la tua domanda, caro investigatore- non siamo pagati . Siamo solo un branco di deliranti che in qualche modo sono riusciti a sfuggire all’odio che questo paese inietta nel cervello dei suoi cittadini, e ora possiamo solo guardare la realtà negli occhi..

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.