Malattie e povertà minacciano la vita della piccola Ru’aa

0

18/1/2019

Gaza-PIC. Nella casa di Adel al-Hamarna coesistono diversi tipi di sofferenza; Adel soffre per la povertà e l’assedio da quando è arrivata sua figlia minore, Ru’aa, affetta da una malattia cronica e la cui vita è a rischio.

Ru’aa, 13 mesi, presenta danni epatici, insufficienza cardiaca, ostruzione della cistifellea e un disturbo ereditario chiamato Sindrome di Alagille che provoca ittero prolungato, prurito, depositi di grasso nella pelle, crescita e sviluppo rachitici durante la prima infanzia.

La mancanza di cure minaccia le vite di migliaia di pazienti affetti da malattie croniche nella Striscia di Gaza, dopo che è diventata un’area isolata in seguito all’intensificazione dell’assedio negli ultimi quattro anni e con l’Autorità Palestinese che rifiuta di fornire medicine e cure a coloro che ne hanno bisogno.

Doppia sofferenza.

I raggi del sole filtrano dalle fessure del tetto e dai muri della casa di al-Hamarna con i segni lasciati dalle piogge invernali visibili su muri e mobili, poiché il padre non è in grado di nutrire i proprio figli o di procurare i farmaci per la figlia minore, per non parlare di mantenere la casa.

La salute di mia figlia sta peggiorando. Vive di latte e medicine. Attualmente non siamo in grado di pagare per le sue cure e nemmeno di trasferirla all’ospedale di Makassed a Gerusalemme per seguire la terapia. È vero che soffre, ma sono triste perché soffre di un problema che distrugge la sua pelle e i dottori dicono che solo Dio sa cosa le potrebbe accadere in futuro”, racconta la madre della bambina.

Ha scoperto il deterioramento della salute della figlia dopo la nascita, in seguito alla visita da un pediatra che le ha detto di curarla urgentemente in ospedali al di fuori della Striscia di Gaza.

Il medico ha fatto presente che si tratta di un caso raro, spesso causato da un fattore genetico dovuto a matrimoni tra consanguinei, tuttavia questo non è il caso di Ru’aa.

I figli di Adel girano per la piccola casa di due stanze coperta da un soffitto di stagno che non li protegge dagli inverni rigidi e dalle estati calde.

Referti medici.

La famiglia conserva una grande quantità di documenti sanitari e referti che ha accumulato nell’ultimo anno, mostrando varie malattie e diverse medicine che non può permettersi di comprare.

Adel Al-Hamarna, il padre della bambina, afferma: “La vita stava trascorrendo in modo stabile, ma la nascita della mia figlia più giovane ha cambiato la mia vita e sono incapace di aiutarla.”

“Lavoro come guardia per una cifra estremamente esigua. Ho bisogno di un ammontare di soldi al mese per le sue cure e ho accumulato debiti in diverse farmacie”.

Adel si è recato da tutte le organizzazioni umanitarie e di beneficenza per ottenere assistenza economica o in natura per le spese delle cure, oltre che per quelle del viaggio all’ospedale Makassed, ma invano.

Mahmoud, 16 anni, il figlio maggiore di Adel, conferma che la sorella minore piange tutta la notte, e lui la guarda piangere, impotente.

La famiglia di Ru’aa spera che la figlia sarà in grado di tornare alla città occupata di Gerusalemme per completare la terapia. Nel frattempo, le spese per le cure saranno il dilemma giornaliero del padre.

Traduzione per InfoPal di Giulia Zeppi

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

 

Malattie e povertà minacciano la vita della piccola Ru’aa

Malattie e povertà minacciano la vita della piccola Ru’aa

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.