Manovre aeree israeliane in Grecia, obiettivo Iran?

0

 

11 giu 2018

“Siamo pronti ad usare la nostra capacità di volare tanto lontano e poi di tornare a casa ogni volta che sarà necessario”, dichiara uno dei comandanti dell’aviazione israeliana

Aerei israeliani in volo (foto Idf)

Roma, 11 giugno 2018, Nena News – La scorsa settimana 40 cacciabombardieri, aerei da rifornimento e da trasporto israeliani hanno partecipato a un’esercitazione nei cieli della Grecia finalizzata a compiere missioni a lungo raggio sopra territori sconosciuti ai piloti israeliani. Lo riferisce oggi il giornale on line Times of Israel citando fonti militari dello Stato ebraico.

 Times of Israel sottolinea che le manovre  aeree sono servite anche ad addestrare i piloti a una massiccia campagna di bombardamenti su Gaza.

“Abbiamo volato lontano da casa, sorvolando territori sconosciuti al fine di svolgere una missione rigidamente definita e precisa, in condizioni molto difficili”, ha dichiarato il comandante del 105esimo Squadrone Aereo dell’aviazione israeliana composta da jet da combattimento F-16. “Questa capacità che possediamo di volare tanto lontano e poi di tornare a casa è qualcosa che siamo pronti a usare ogni volta che sarà necessario.L’esercitazione si è svolta interamente in volo, senza atterraggi, e ha incluso due missioni alla luce del giorno”, ha aggiunto il comandante di cui, per ragioni di sicurezza, Times of Israel non svela l’identità.

L’Idf (le forze armate israeliane) hanno spiegato che un aspetto centrale delle manovre aeree è stato quello di testare la capacità di operare su più fronti allo stesso tempo, da Gaza al “fronte settentrionale” (Libano e Siria).

Nelle dichiarazioni riportate dal giornale viene fatto più di una volta riferimento a possibili, o probabili, bombardamenti massicci di Gaza, anche alla luce delle recenti manifestazioni di protesta lungo le linee di demarcazione tra il territorio palestinese e quello israeliano (sono stati uccisi circa 130 civili palestinesi). Tuttavia l’addestramento per missioni a lungo raggio con l’utilizzo di rifornimenti in volo non può che avere come obiettivo l’Iran. L’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca e l’uscita il mese scorso degli Stati Uniti dall’accordo internazionale sul nucleare iraniano, hanno ridato fiato alle trombe di guerra. Il premier israeliano Netanyahu è tornato a ripetere con forza che Israele “si tiene le mani libere” per compiere un attacco militare contro le centrali atomiche iraniane.

Negli anni passati sono circolate indiscrezioni di stampa su piani di guerra preparati da Israele, intenzionato a ripetere contro l’Iran quanto mise in pratica nel 1981, quando i suoi aerei colpirono il sito iracheno di Osirak, presunto atomico,  allo scopo, spiegò l’allora premier Begin, di azzerrare le velleità di Baghdad in campo nucleare. In seguito, dopo le due guerre del Golfo nel 1991 e 2003 scatenate dagli Stati Uniti, si è appurato che l’Iraq non aveva messo in atto alcuna costruzione di ordigni atomici. Nena News

 

 

Manovre aeree israeliane in Grecia, obiettivo Iran?

http://nena-news.it/manovre-aeree-israeliane-in-grecia-obiettivo-iran/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.