NELL’EUROPA PARALIZZATA DAI LOCKDOWN ANTI COVID SI MUOVERANNO I CARRI ARMATI USA NATO

474

tratto da: https://www.remocontro.it/2021/03/30/nelleuropa-paralizzata-dai-lockdown-anti-covid-si-muoveranno-i-carri-armati-usa-nato/

Remocontro Remocontro 30 Marzo 2021

 

Da adesso a giugno la mastodontica esercitazione annuale dell’Esercito Usa, Defender-Europe, che fino a giugno mobilita sul territorio europeo decine di migliaia di militari con migliaia di carrarmati e altri mezzi. Defender-Europe 21 riprende il programma 2020, ridimensionata a causa del Covid, e lo amplifica.

Defender-Europe 21, al comando dell’Esercito Usa in Europa e Africa, mobilita 28.000 militari di Stati Uniti e di 25 alleati e partner della Nato con operazioni in oltre 30 aree di addestramento in 12 paesi, comprese esercitazioni a fuoco e missilistiche con aeronautica e marina Usa.

Dopo l’URSS la Russia

Difendere l’Europa da cosa? Ne hanno discusso i 30 ministri degli Esteri della Nato la settimana scorsa al comando Nato di Bruxelles, e nemico individuato: «La Russia, col suo comportamento aggressivo, mina e destabilizza i vicini, e tenta di interferire nella regione balcanica». Le denunciate interferenze esterne nei Balcani riescono a stupire. Nella memoria comune infatti vengono alla mente i tre mesi di bombardamenti Nato del 1999 sulla piccola Jugoslavia di Milosevic (Remocontro ha qualche testimonianza personale in più).

Sbarco Usa in Europa

In corso da marzo il trasferimento dagli Stati Uniti di migliaia di soldati e di 1.200 mezzi corazzati che stanno arrivando in 13 aeroporti e 4 porti europei, compresi quelli italiani, ad aggiungersi ai contingenti Usa già esistenti in Italia, Germania e Olanda. A maggio, in 12 paesi, Italia compresa, quattro grandi esercitazioni. Passando dalla guerra fredda al covid, oltre 5 mila soldati di 11 paesi si spargeranno in Europa mentre ai civili sarà ancora vietato spostarsi liberamente, per ragioni di «sicurezza». Loro, i soldati Nato, avranno il «passaporto Covid», fornito non dalla Ue ma dall’Esercito Usa, in cui si garantisce che sono sottoposti a «strette misure di prevenzione e mitigazione del Covid».

Us Army Europa-Africa

Esercito Usa in Europa e Africa, sugli scopi della gigantesca esercitazione, comunicato stampa: «dimostrare la capacità degli Stati uniti di essere partner strategico per la sicurezza nelle regioni dei Balcani e del Mar Nero, mentre sosteniamo le nostre capacità nel Nord Europa, nel Caucaso, in Ucraina e Africa». In pratica, tradotto dal militarese, «collaudare le fondamentali rotte terrestri e marittime che collegano Europa, Asia e Africa». E, non detto ma facile da capite, mandare un segnale a veri o ipotetici avversari.

Giugno sbarco in Africa

In giugno, Defender-Europe 21 si espande in Africa, e andrà a difendere Tunisia, Marocco e Senegal dal Mediterraneo all’Atlantico. In questo caso per contrastare, «la malefica attività in Nord Africa ed Europa Meridionale e l’aggressione militare avversaria». Aggressione avversaria di chi? Manlio Dinucci sul Manifesto scrive di Russia e Cina, ma la fonte è sospettabile. Se non sono Russia e Cina saranno i marziani.

Da Fort Knox a Poznan in Polonia

Ruolo da protagonista nella Defender-Europe 21, il V Corpo dello US Army che, da Fort Knox nel Kentuky, ha gtrasferito il proprio quartier generale a Poznan in Polonia, da dove comanderà le operazioni sul fianco orientale della Nato. Ed ecco, altra rivelazione, parteciperanno anche le nuove Brigate di ‘assistenza delle forze di sicurezza’, unità speciali dello US Army che addestrano e guidano in operazioni militari le forze di paesi partner della Nato come Ucraina e Georgia. Interessante e preoccupante assieme.

Quanto costerà Defender?

Conti economici certamente fatti ma non resi noti. Sappiamo che a pagare saranno in quota parte tutti i Paesi partecipanti, mentre -rilevano molti critici- scarseggiano le risorse per affrontare la crisi. La spesa militare italiana è salita quest’anno a 27,5 miliardi di euro, ossia a 75 milioni di euro al giorno, rileva sempre Dinucci.

L’Italia, gran finale in giugno, ospiterà l’esercitazione conclusiva del Comando Usa, con la partecipazione del V Corpo dello US Army da Fort Knox. Via Poznan, Polonia.

 

Remocontro

REMOCONTRO

 

 

Nell’Europa paralizzata dai lockdown anti Covid si muoveranno i carri armati Usa Nato

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.