Oltre 50 mila bambini palestinesi arrestati da Israele dal 1967

231

Articolo pubblicato originariamente su Wafa e tradotto dall’inglese da Infopal

Israele ha detenuto decine di migliaia di bambini palestinesi dal 1967, secondo quanto affermato dalla Commissione palestinese per gli affari dei detenuti ed ex-detenuti (CDA).

La CDA ha dichiarato domenica che oltre 50 mila bambini sono stati detenuti dal 1967, l’anno in cui Israele occupò la Cisgiordania e Gerusalemme Est, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa palestinese WAFA.

La dichiarazione della CDA è arrivata in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia, una data annuale che cerca di “promuovere l’unione internazionale, la consapevolezza tra i bambini di tutto il mondo e di migliorare il loro benessere”, secondo le Nazioni Unite.

Ci sono 160 bambini che continuano ad essere detenuti da Israele, secondo la CDA.

La dichiarazione ha aggiunto che la maggior parte dei bambini è stata portata via dalle proprie case di notte, anche se altri sono stati trattenuti per strada o mentre si recavano o tornavano da scuola.

Da parte sua, il Club dei prigionieri palestinesi (PPC) ha dichiarato sabato che oltre 750 bambini palestinesi sono stati arrestati dalle autorità israeliane nel corso del 2022.

La maggior parte dei minorenni ha subito torture, secondo quando affermato dal PPC.

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.