On this world

0
83

Non sapevamo se sottolineare “A voce alta” l’ennesimo accordo intrapalestinese tra Fatah e Hamas, che potrebbe davvero scuotere anche Israele, (vedi nella rubrica “Hanno detto”) oppure annunciarvi che forse siamo gli unici ad aver tradotto per voi il discorso intergrale del presidente Abbas al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, che vi consigliamo di leggere nella rubrica “Lente d’ingrandimento”.

Ma per festeggiare il n. 200 ci piaceva mettere in secondo piano le “soliti” articoli pieni di parole…per godere con voi di suoni, immagini volti e speranze dei bambini palestinesi…

…Dopo ben 200 numeri pieni zeppi di parole di denuncia, rabbia, resistenza e lotta, festeggiamo con le bocchescucite più belle della Palestina: i piccoli di Jenin che hanno scelto la musica e la loro scuola per denunciare tutte le stonature dell’occupazione militare israeliana.
Per una volta, invece di parole dure come pietre, BoccheScucite pubblica le musiche dolci e gli sguardi profondi dei bambini palestinesi che resistono con l’arma nonviolenta della musica e dell’educazione.

Ricordiamo i 200 numeri della newsletter godendoci i 200 secondi di questa quotidiana lotta di liberazione che non ci farà arretrare nell’impegno per una controinformazione che, per volare più alto, in questi anni ha messo perfino due ali: oltre alla NEWSLETTER quindicinale, l’omonimo SITO INTERNET www.bocchescucite.org.
Il vostro grazie sapete che è uno solo: diffondere e far leggere Bocchescucite ad altri amici.

http://youtu.be/QDZ_Dm6yyhA

unnamed

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.