Open Shuhada Street

Hebron (Cisgiordania), 24 febbraio 2012.

Centinaia di attivisti palestinesi, internazionali e israeliani, divisi in due cortei, oggi si sono incamminati verso la zona H2 di Hebron – il 20% della città controllato dall’esercito israeliano dove 500 coloni ebrei si sono insediati tra oltre 20mila abitanti palestinesi – per chiedere la riapertura di via Shuhada. Questa arteria cittadina un tempo ricca di vita, di negozi e di botteghe artigiane, a poche decine di metri dalla casbah, da diversi anni è morta. Le intimidazioni dei coloni e le strettissime misure adottate in quella zona da polizia ed esercito, hanno spinto molti abitanti ad abbandonarla e i commerciati a non aprire più i negozi.

I due cortei però sono stati subito bloccati da soldati e poliziotti israeliani che hanno lanciato decine di granate assordati, hanno spruzzato con acqua dall’odore nauseabondo i manifestanti e sparato candelotti lacromogeni. Il video di Nena News vi offre alcune immagini di oggi a Hebron. (Nena News)

GUARDA IL VIDEO : http://nena-news.globalist.it/?p=17340

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam