Palestina: Banca Mondiale: 300 milioni di dollari di merci prodotte negli insediamenti ed esportate in Europa

Added by Silvia Di Cesare on 24 settembre 2012.

 

Al Quds (24/09/2012). La Banca Mondiale ha rivelato che si aggira intorno a 300 milioni di dollari  il valore dei beni che sono prodotti negli insediamenti israeliani in Cisgiordania e poi esportati in tutta Europa.

L’organismo internazionale ha registrato circa 20 insediamenti industriali in questi territori, oltre a numerosi insediamenti che comprendono numerose zone agricole. AL Banca ha riscontrato che numerosi problemi derivano dalla mancata definizione di competenze all’interno di quella che l’accordo interinale tra OLP e governo israeliano del 1995, aveva definito zona C che dovrebbe essere gradualmente restituita alla giurisdizione palestinese.

In un rapporto presentato ad una riunione dell’AHLC tenutasi a New York, la Banca Mondiale ha rivelato che solo l’1% dei territori della zona C sono stati restituiti al governo palestinese. La parte rimanente, invece, è soggetta a forti restrizione imposte dall’esercito israeliano nei confronti della popolazione palestinese.

 

http://www.arabpress.eu/?p=14737

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam