Palestina: Giallo sul lancio di razzi verso Tel Aviv. Israele bombarda.

0

Venerdì 15 marzo – La ‘Marcia del Ritorno’ indetta, come ogni venerdì a Gaza lungo la barriera con Israele, è stata cancellata e spostata al 30 marzo. La decisione è stata presa dal Comitato organizzatore per la situazione di tensione e di quasi guerra con Israele, anche se in tarda mattinata – grazie alla mediazione egiziana – è arrivato un cessate il fuoco, a distanza di 12 ore dai primi lanci di razzi contro Tel Aviv e i successivi raid. Israele ha infatti colpito oltre 100 obiettivi a Gaza per rappresaglia contro due razzi lanciati ieri dalla Striscia verso Tel Aviv, per la prima volta dal 2014. 4 i feriti.

Questa mattina altri quattro razzi sono stati lanciati da Gaza verso la cittadina israeliana di Sderot dove sono risuonate ripetutamente le sirene di allarme.

Hamas, Comitati popolari di Resistenza e pure Jihad Islamica hanno smentito di essere dietro il lancio di ieri. Si fa strada la possibilità, ventilata dallo stesso esercito israeliano, che i due razzi siano partiti per errore, durante la loro manutenzione. Intanto la tensione a Gaza è altissima, e non solo per Israele. Centinaia di palestinesi hanno protestato nel pomeriggio di ieri a Gaza contro il crescente costo della vita e sono stati dispersi in modo violento dalla sicurezza di Hamas. Le proteste sono partite dal campo profughi di Jabalia e si sono estese in altri parti di Gaza. Diversi gli arresti.

www.radiondadurto.org/2019/03/15/palestina-israele-bombarda-gaza/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.