Palestina : nuove violenze dei coloni e l’IDF non interviene

MERCOLEDÌ 23 MAGGIO 2012

 Settler soldato affrontare (Foto: Irene Nasser)

Ta’ayush  e attivisti israeliani accompagnano i  palestinesi a raccogliere i loro raccolti sulla terra di Bir el Eid, adiacente ad un avamposto illegale chiamato Mitzpeh Yair, sede di alcuni coloni fanatici che ho avuto il dispiacere di incontrare.
I  soldati   hanno dichiarato  ( Area C  sotto il pieno controllo israeliano, dove  le comunità agricole palestinesi  sono circondati  da insediamenti), l’ area “zona militare chiusa”, vietando   ai  palestinesi di lavorare la loro terra. In attesa dell’  autorizzazione ufficiale della Amministrazione Civile parecchi coloni sono arrivati ​​sulla scena.
In questo video, girato dall’ attivista Ta’ayush Ezra Nawi, un settler    grida minacciosamente ai palestinesi  “Filma me e io ti ammazzo!” e spacca  la  macchina fotografica del  B’Tselem palestinese di fronte ai soldati che non intervengono.


In questo secondo video il colono urla contro i soldati dell’IDF: “Io sono l’autorità qui. Io sono l’autorità qui “Un soldato lo minaccia di arresto, lui risponde:” Io sono la legge .Tu non hai alcuna autorità” . Poi punta il dito al cielo e afferma : “Egli è l’autorità

Il colono non è stato fermato o arrestato, nonostante abbia infranto la legge.B’Tselem ha presentato una denuncia presso la polizia di Hebron,
Come Yossi ha notato nel suo post non sono i coloni il problema, ma piuttosto l’IDF che rifiuta di proteggere i palestinesi da loro.
www.taayush.org
Activists film settlers attacking Palestinians in West Bank
WATCH: Settlers shoot Palestinian in head while soldiers stand by
It’s time for an international force in the West Bank
soldiers throwing stones at shepherds
www.taayush.org
Pubblicato da arial a 13:56

http://frammentivocalimo.blogspot.it/2012/05/palestina-nuove-violenze-dei-coloni-e.html

Contrassegnato con i tag: , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam