Pastore palestinese attaccato di fronte alla colonia di Ma’on

Martedì 21 Maggio 2013 15:43

Comunicato Stampa

Pastore palestinese attaccato di fronte alla colonia di Ma’on, nelle colline a sud di Hebron

La vittima dell’aggressione è un ragazzo disabile ed è stato colpito alle spalle

immagine1

At-Tuwani – Il 21 Maggio intorno alle 9 a.m., un pastore palestinese è stato attaccato mentre pascolava il suo gregge su una terra di proprietà palestinese chiamata Khallet Adara, situata di fronte al villaggio palestinese di At-Tuwani. Il ragazzo era seduto rivolto verso il suo gregge, quando, colpito alle spalle, è corso via verso la valle, dove poi si è accasciato a terra, mentre gli aggressori gli hanno lanciato pietre prima di scappare via.

Il ragazzo è riuscito a chiamare uno dei membri del comitato popolare delle colline a sud di Hebron che immediatamente ha raggiunto la vittima accompagnato da tre volontarie di Operazione Colomba. Appena giunti sul luogo, questi hanno chiamato la polizia israeliana e l’ambulanza. Il ragazzo è stato trovato disteso a terra inerte a causa del forte dolore alla schiena. Il gregge si era disperso nell’area. Pochi minuti dopo alcuni suoi familiari hanno raggiunto il luogo dell’aggressione e intorno alle 10 a.m. sono sopraggiunti anche la polizia e l’esercito israeliani e l’ambulanza. La polizia ha interrogato alcuni dei presenti e la vittima stessa, che però non è stata in grado di dare informazioni precise riguardo l’accaduto a causa dello stato di shock in cui versava. Subito dopo il giovane palestinese è stato trasferito in ambulanza al più vicino ospedale palestinese di Yatta. Terminata l’investigazione preliminare, i poliziotti hanno riferito che avrebbero controllato le registrazioni della telecamera di sicurezza installata sulla Bypass road 317, a poca distanza dal luogo dell’incidente.

La vittima dell’aggressione è un giovane palestinese disabile dell’età di 20 anni proveniente dal villaggio di Jawwaya. Ogni giorno porta al pascolo il suo gregge su una terra denominata Khallet Adara, appena di fronte alla colonia di Ma’on, un luogo che ha visto numerosi episodi di violenza. L’ultimo risale alla scorsa settimana, quando un campo di ulivi poco distante è stato oggetto di devastazione da parte dei coloni che hanno danneggiato 62 alberi di ulivo. La famiglia del ragazzo, proprietaria della terra in questione, negli ultimi mesi ha subito altre gravi aggressioni nonchè provocazioni da parte dei coloni dell’area. In particolare quest’anno la DCO (Ufficio di Coordinamento Distrettuale) ha concesso permessi alla suddetta famiglia per lavorare sulla terra di Khallet Adara, causando il disappunto dei coloni e le conseguenti ritorsioni.

Ciononostante le comunità palestinesi delle Colline a sud di Hebron sono fortemente impegnate nello scegliere la nonviolenza come mezzo di resistenza all’occupazione israeliana.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante a At-Tuwani e nelle Colline a Sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: http://snipurl.com/2737ljk

immagine2
immagine3
immagine4
immagine5

http://www.operazionecolomba.it/palestina-israele/pal-isr-comunicati/1551-pastore-palestinese-attaccato-di-fronte-alla-colonia-di-maon.html

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam