Per finire il Prawer Plan non verrà abbandonato

Pubblicato il 18 dicembre 2013 da AbuSara

16 Dicembre 2013 / Fonte: 972 magazine, Mairav Zonszein

Un ex-generale che soprintende al progetto di legge dice di non aver ricevuto nessun ordine di fermare il processo legislativo.

 Protest against Prawer plan, Hura, Israel, 30.11.2013

beduini e internazionali gridano slogan durante la manifestazione del 30-11

Il Prawer Plan in fin dei conti potrebbe non essere rinviato. Quattro giorni dopo che uno degli ideatori della proposta di legge, Benny Begin, aveva annunciato la sospensione di questo piano che prevede lo sfollamento di circa 40.000 beduini nel Negev, un ex generale dell’IDF a capo dell’unità che ha il compito di implementare il piano di «spostamento», lunedì ha fatto sapere ad Haaretz di non aver ricevuto nessun ordine di sospendere il piano e che sta continuando le procedure per la sua messa in atto.

Il Generale Maggiore Doron Almog ha aggiunto che Begin è libero di dichiarare quello che vuole, ma che il progetto di legge rimane nel processo legislativo. Inoltre, secondo Israel Radio, il Ministro dell’Agricoltura Yair Shamir (figlio dell’ex Primo Ministro Yitzhak Shamir) e membro del partito di destra Yisrael Beiteinu, sta sostituendo Benny Begin nel ruolo di soprintendente del Prawer Plan.

immagine2

la polizia si prapara a caricare contro la manifestazione del 30-11

Secondo l’ONG israeliana Bimkom-Planners for Planning Rights, il Comitato degli Affari degli Interni della Knesset si è riunito lunedì per discutere su come procedere con la proposta di legge, nonostante il fatto che le scuole e molti edifici pubblici a Gerusalemme fossero ancora chiuse a causa della tempesta di neve. MK Miri Regev, che siede alla testa del Comitato, ha confermato ciò che ha affermato Almog, insistendo sul fatto che il governo non ha richiesto l’abbandono della proposta di legge.

Bimkom, che ha collaborato con i leader delle comunità beduine per sviluppare un piano alternativo a quello del governo, continua a sostenere che il piano attuale è discriminatorio e che l’unica soluzione sensata sarebbe il riconoscimento dei diritti e delle terre dei beduini, in accordo con il piano regolatore israeliano.

E’ importante notare che quando Benny Begin, il co-autore della proposta di legge, giovedì scorso ha annunciato l’arresto del piano, lo ha fatto in modo informale. L’annuncio di Begin è stato fatto nel contesto di una conferenza stampa ufficiale tenutasi nel quartier generale del Ministero della Difesa a Tel Aviv, da un podio con l’insegna del ministero del Primo Ministro. La domanda è: come si posiziona il ministero del Primo Ministro rispetto a questa faccenda? Come mai Netanyahu stesso non si è sbilanciato su questa questione? C’è forse dietro qualche gioco?

– Aggiornamento, 18.05 (lunedì 16 dicembre): Haaretz riporta che nonostante il ministero del Primo Ministro sia rimasto muto dall’annuncio di Begin, voci ufficiali del ministero del Primo Ministro lunedì hanno confermato una dichiarazione attribuita a Netanyahu, che esprime la necessità di trovare una soluzione a questa questione importante per tutti gli abitanti del Negev. Fonti ufficiali della Knesset hanno aggiunto che sarebbe preferibile continuare ad apportare delle modifiche al piano di legge attuale piuttosto che cestinarlo e ricominciare tutto da capo.

Quando settimana scorsa era stata diffusa la notizia secondo cui il piano era stato bloccato, i cittadini beduini, i gruppi per i diritti umani e gli altri oppositori al piano, tra cui anche dei parlamentari della destra, avevano celebrato molto cautamente, definendola una vittoria visto che nessuno aveva creduto possibile l’abbandono del piano.

Ma come era stato fatto notare sul nostro sito, «il governo israeliano non si era svegliato dal nulla decidendo di prendere sul serio le lamentele dei suoi cittadini beduini.” Sembra che la notizia di oggi sia la prova del fatto che la lotta contro il trasferimento delle comunità beduine dalle loro case sarà ancora lunga e tortuosa.

ARTICOLO ORIGINALE

Prawer Plan may not be shelved after all

 

http://reteitalianaism.it/public_html/index.php/2013/12/18/per-finire-il-prawer-plan-non-verra-abbandonato/#more-3780

Contrassegnato con i tag: , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam