Prima assaltano la Spianata delle Moschee, poi fanno una retata di arresti…

Le forze di occupazione israeliane hanno aperto il fuoco contro i fedeli musulmani che si erano radunati nel piazzale della moschea di al-Aqsa nel tentativo di impedire a una banda di fanatici ebrei una visita nella Spianata delle moschee. Testimoni oculari hanno riferito che uno spiegamento di poliziotti e di forze speciali israeliane ha fatto irruzione nel piazzale della moschea al-Aqsa aprendo il fuoco e lanciando gas lacrimogeni contro i fedeli. Nella notte e fino all’alba, le forze di  occupazione e la polizia israeliane hanno effettuato una vasta campagna di rapimenti in diversi quartieri di Gerusalemme est.

Testimoni oculari hanno riferito il sequestro di oltre 50 giovani palestinesi. Mostrando al mondo, ancora una volta, il proprio distorto concetto di giustizia, Israele ha condotto i raid contro la popolazione palestinese in “risposta” agli scontri scoppiati due giorni fa nella Spianata delle Moschee, dove bande di ebrei fondamentalisti, appoggiati dalle truppe di occupazione israeliane, hanno invaso il luogo sacro islamico.

(InfoPal)

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam