PRIMAVERA

· by 

Già la settimana scorsa l’avevo intravista passeggiando tra le colline di Battir. Qualche fiorellino giallo e blu, nascosto in mezzo ai sassi. Ma ieri la primavera si è svelata, in tutto il suo splendore. Dopo le abbondanti piogge della scorsa settimana, la natura è tornata a vivere.

Le aride distese di terra gialla si sono trasformate in prati di un verde quasi fosforescente, i grigi sassi hanno lasciato spazio a esili fiori gialli, le rondini hanno ricominciato a volare nei cieli limpidi e tersi. Siamo nella Valle del Giordano, vicino a Gerico.

24 gradi, maglia a maniche corte. Penso a quanto è bella a primavera, a quanto mi manca l’alternarsi delle stagioni, a come il mio corpo e la mia anima abbiano bisogno di questi cicli, di vita, morte e rinascita.

Penso che tra poco più di un mese partirò per l’Europa ed inseguirò la primavera. Quest’anno la vivrò due, forse tre volte, una sorta di compensazione dopo tutti questi anni di Medio Oriente dove l’inverno cede subito il passo all’estate.

 

Valle del Giordano in inverno (foto: storiedellaltromondo)

Valle del Giordano in primavera (foto: storiedellaltromondo)

http://storiedellaltromondo.wordpress.com/2013/01/25/primavera-2/

 

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam