QUATTORDICI BAMBINI TRA LE VITTIME DELL’ ENNESIMO RAID AEREO DELL’AVIAZIONE SIRIANA SU ALEPPO…

domenica 15 dicembre 2013

 immagine1

QUATTORDICI BAMBINI TRA LE VITTIME DELL’ENNESIMO RAID AEREO DELL’AVIAZIONE SIRIANA SU ALEPPO. ARRIVANO I PRIMI AIUTI ONU AI PROFUGHI STREMATI DAL FREDDO

Raid aerei dell’esercito siriano su Aleppo uccidono decine di persone

Gli attivisti riportano 14 bambini tra i morti, mentre il primo piano di aiuti Onu lascia che sia l’Iraq a consegnare i rifornimenti essenziali.

Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2013 20:29

Il video contiene immagini grafiche- L’immagine di copertina è di repertorio

Decine di persone, tra cui 14 bambini, sono stati uccisi dai bombardamenti dell’esercito siriano sulla quartieri ribelli della città settentrionale di Aleppo, gruppi di attivisti hanno detto.

I gruppi hanno riferito domenica che le forze governative hanno bombardato aree civili dei ribelli, facendo cadere barili pieni di esplosivo da elicotteri.

“Un attacco con barili esplosivi carichi sopra i distretti di Sakhur, Ard al-Hamra e Haydariyeh ha ucciso 22 persone, tra cui 14 bambini e di un ragazzo 18enne,” l’Osservatorio siriano per i diritti umani con sede nel Regbo Unito ha detto, che dopo l’aggressione sulla parte orientale di Aleppo era cominciata.

I volontari della protezione civile hanno detto ad Al Jazeera che non avevano riposato fin dal mattino perchè hanno cercato di far fronte al bombardamento.

“Più di 10 diverse aree di Aleppo sono venute sotto pesanti bombardamenti,” un membro del team ha detto ad Al Jazeera.

“Sono state bombardate da entrambi barili esplosivi e missili.”

L’Osservatorio ha anche detto il numero delle persone uccise nella città di Adra, a nord est di Damasco, dopo che una fazione ribelle ha attaccato il mercoledì, è salito a 28.

Il direttore dell’Osservatorio Rami Abdurrahman ha detto che i morti erano principalmente membri della minoranza alawita, la setta del presidente Bashar Assad, così come un paio di drusi e musulmani sciiti. Tutte e tre le sette supportano Assad nella lotta contro i ribelli prevalentemente sunniti.

Nel frattempo, funzionari delle Nazioni Unite hanno visitato Damasco per discutere di come aiutare i siriani a sopravvivere all’inverno e il primo volo di aiuti delle Nazioni Unite dall’Iraq alla Siria è decollato domenica dopo essere stato ritardato per diversi giorni a causa del maltempo.

I Siriani soffrono

Valerie Amos, che ha brevemente visitato la Siria sabato, ha detto che la situazione era disperata.

“Sono estremamente preoccupata per quanto sta accadendo a causa dell’inverno, l’impatto che sta avendo sui siriani non solo qui, ma nei paesi vicini”, ha detto Amos.

“Ho visto il ministro degli Esteri e il Vice Ministro degli Esteri. Siamo riusciti a parlare di alcuni dei miglioramenti che abbiamo potuto vedere nei termini della nostra collaborazione.” L’aereo di aiuti delle Nazioni Unite è stato previsto per l’arrivo in Qamishli nel nord -est della Siria per 1300 GMT, secondo Abeer Etefa, portavoce del Medio Oriente per il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite.

“Nei prossimi giorni, ci sarà l’invio da Qamishli … 400 tonnellate di cibo”, ha detto all’agenzia di stampa AFP Etefa.

Laurent Fabius, ministro degli esteri di Francia, ha parlato della sua preoccupazione per il popolo siriano, mentre ha detto che dubitava che una conferenza di pace prevista per Ginevra il mese prossimo sarebbe andata avanti.

Ha avvertito che un fallimento nel tenere la riunione potrebbe significare ulteriori sofferenze per i siriani.

Fonte: Al Jazeera e le agenzie

http://www.aljazeera.com/news/middleeast/2013/12/syrian-army-air-raids-kill-14-children-20131215131325730660.html

 

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

 

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam