Roger Waters a Robbie Williams: “La vostra decisione di recarvi a Tel Aviv, favorisce Netanyahu e il suo regime”

0

mercoledì 29 aprile 2015

 

  Roger Waters, Robbie Williams (Credit: AP / Evan Agostini / Gero Breloer)

Sintesi personale

Uno dei più terribili incidenti durante il massiccio assalto israeliano a Gaza:  l’uccisione di quattro ragazzi palestinesi che giocavano a calcio sulla spiaggia. Questo crimine di guerra è stato meticolosamente documentato da organizzazioni per i diritti umani e dai giornalisti sulla scena al Al-Deira Hotel, come la corrispondente Ayman Mohyeldin Twitter che pochi minuti prima si era unita ai bambini nella loro partita di calcio. Giornalisti di guerra hanno twittato la loro angosciante  testimonianza  oculare.
Io ricordo questo evento  perché  il popolare intrattenitore UK, Robbie Williams, presto  si recherà per un concerto il 2 maggio a Tel Aviv. Egli è noto per essere un grande appassionato di calcio, è  ambasciatore del Regno Unito dell’UNICEF, è sostenitore  della campagna Children in Danger . Eppure, purtroppo, quando si tratta di bambini palestinesi, come quelli uccisi su quella spiaggia di Gaza, Williams mostra un’indifferenza agghiacciante per il loro benessere.
London Palestine Action  ha sottolineato la sua ipocrisia: “Speriamo che l’ UNICEF rimanga salda  nella difesa dei diritti dei bambini, compresi i bambini palestinesi  e chieda a Robbie Williams  di  cancellare il suo spettacolo a Tel Aviv o  di dimettersi come Goodwill Ambassador dell’UNICEF …
L’ UNICEF, come dichiarato nella sua missione , insiste sul fatto che “la sopravvivenza, la protezione e lo sviluppo dei bambini sono imperativi  universali e parte integrante del progresso umano.”
Caro Robbie  se partecipate a questo concerto il 2 maggio  dareste il vostro sostegno tacito alla morte di oltre 500 bambini palestinesi nella guerra di  Gaza, compresi i quattro giocatori di calcio sulla spiaggia di Gaza, e condonerete l’arresto e l’abuso di centinaia di bambini palestinesi ogni anno che vivono sotto l’occupazione israeliana, come è stato documentato dall’  UNICEF .



  Io ho partecipato a un concerto in Israele nel 2006 prima di conoscere meglio la situazione. Poi ho cominciato ad   ascoltare tutte le voci del conflitto  Israele e Palestina. Ho viaggiato molto in Israele e in Cisgiordania e ora, dopo nove anni, sono giunto alla conclusione che il  BDS (Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni e) è un modo pacifico  per porre fine alle sofferenze, una fucina per creare un futuro migliore per tutti i popoli della Terra Santa. Incoraggio Robbie e tutti gli altri artisti, di non andare in Israele fino a quando Israele non rispetterà il ​​diritto internazionale e non riconoscerà i diritti umani fondamentali di tutti i popoli della regione, del popolo palestinese, dei bambini palestinesi che giocano a calcio.
 Il movimento Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni  è emerso  come una forza dinamica da non sottovalutare; nonostante il silenzio dei  media di tutto il mondo  il  BDS è riuscito  a pubblicizzare la situazione del popolo palestinese, la loro mancanza di libertà, di uguaglianza e di accesso alla giustizia.
Ora, nel 2015, non c’è davvero nessuna scusa per i musicisti che accettano di recarsi a Tel Aviv. L’  opinione mondiale  e  la società civile globale appoggiano parità di diritti per tutti. Ricordiamo  quando gli artisti hanno dato il loro sostegno al movimento anti-apartheid in Sud Africa.
Quei bambini innocenti che giocano a calcio a Gaza sono state le vittime di un attacco israeliano indiscriminato e  violento avvenuto nove mesi fa .. Da allora uno di quei ragazzi, Montasser Abu Bakr di 12 anni  che stava giocando insieme al fratello e a tre amici, ha tentato il suicidio ed è regolarmente soggetto a crisi incontrollabili di urla e singhiozzi. Questo è uno dei bambini per i quali “la sopravvivenza, la protezione e lo sviluppo”, Robbie, hai promesso di sostenere. Tragicamente è troppo tardi per il fratello morto di Montasser e per gli altri tre figli inutilmente uccisi quel giorno.  Robbie puoi ancora  inviare un messaggio forte come individuo e come  ambasciatore dei diritti umani:  “business as usual” con Israele è inaccettabile fino a quando i nostri fratelli e  le nostre sorelle palestinesi non godranno dei diritti umani  sanciti dal diritto internazionale e i loro figli saranno soggetti a questo tipo di macellazione casualmente osceno. 
Come ambasciatore dell’UNICEF e uomo di umanità e di onore  si ha  il dovere di rispettare la linea di picchetto creata dalla società civile palestinese e da un numero crescente di impegnati musicisti, artisti e studiosi di tutto il mondo. Non solo Ken Loach e Stephen Hawking e Elvis Costello e Brian Eno e me, ma altri artisti , migliaia di persone protestano  per gli oppressi e gli occupati, le persone soggiogate che i funzionari israeliani descrivono come  made to “lose weight, but not to starve to death” or, worse, as grass to be mowed. .
Per essere chiari, Robbie, intenzionalmente o meno, la vostra decisione di giocare a Tel Aviv  aiuta  Netanyahu e il suo regime  e sostiene le loro politiche razziste e mortali.
Quindi, io dico, per favore, Robbie, guarda dentro  te stesso e trova  il tifoso di calcio, l’uomo, il padre che può sentire la perdita di un altro padre.
Se non riesci a vedere  te stesso negli occhi di un  padre palestinese, dovresti  fare la cosa giusta e dimetterti dall’ UNICEF   e l’  l’UNICEF dovrebbe lasciarti andare.
Con  Amore 
Roger Waters.

PS: Questo articolo è indirizzato a tutti quelli  che hanno a cuore i bambini  e non solo Montasser Abu Bakr, suo fratello e i suoi amici, ma  tutti gli altri bambini  di Gaza, della  Cisgiordania, di Israele,  di tutto il mondo. Bambini che dovrebbero avere  il diritto di vivere e giocare in tutta tranquillità e sicurezza. Il nostro amore e  la nostra buona volontà si estenda ad ognuno di loro, sforziamoci di incoraggiare la creazione di una Terra Santa degna di questo nome.

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.