Scampato a linciaggio palestinese aggredito

adminSito   sabato 18 agosto 2012 07:36

Gerusalemme, 18 agosto 2012, Nena News – E’ in condizioni gravissime il giovane palestinese che nella notte tra giovedì e venerdì è stato aggredito da una folla di coetanei israeliani nei pressi di piazza Zion, a Gerusalemme Ovest, la zona ebraica della città. Altri due palestinesi, ugualmente aggrediti, hanno riportato ferite leggere. Il giovane è in rianimazione. Sarebbe scampato per miracolo ad un linciaggio.
Alcuni testimoni hanno raccontato al quotidiano Haaretz che i tre palestinesi sono stati circondati da una folla di dozzine di adelescenti israeliani che urlavano «Morte gli arabi» e altri slogan razzisti. Uno dei tre è caduto e gli aggressori hanno continuato a colpirlo fino a quando non ha perduto coscienza.
«Oggi ho visto un linciaggio con i miei occhi – ha riferito un testimone – a piazza Zion, nel centro di Gerusalemme…gridavano “Un ebreo è una anima, un arabo è un figlio di…».
L’aggressione è avvenuta poche ore dopo il ferimento di un’intera famiglia palestinese del villaggio di Nahalin (Betlemme) – padre, madre e tre bambini – e di un autista, per il lancio di una bottiglia incendiaria contro il taxi sul quale stavano viaggiando. L’attacco è avvenuto all’altezza delle colonie israeliane di Bat Ayin e Kfar Etzion, nel blocco di insediamenti di Gush Etzion. I genitori hanno riportato ustioni di secondo grado, di primo grado i tre figli e l’autista.
I responsabili del lancio della bottiglia incendiaria sarebbero coloni israeliani che, forse, vivono nella zona. Il premier Netanyahu ha condannato l’accaduto e chiesto che vengano arrestati i responsabili. I palestinesi sono scettici. I coloni responsabili di attacchi contro gli arabi raramente finiscono davanti ad un giudice. «I coloni ci aggrediscono di continuo, siamo senza difesa», ha protestato il sindaco di Nahalin, Ossama Shakarneh. Per il capo del “consiglio regionale” di Gush Etzion invece sarebbe troppo presto «per attribuire la colpevolezza a qualcuno». Nena News

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam