Scrive don Maurizio Boa dalla Sierra Leone

16 agosto 2017

 

Ciao a tutti,
ci scrive don Maurizio Boa dalla Sierra Leone:

 

Un disastro. La zona di Regent e il ponte a Lumely sommerse da acqua e fango da una slavina violenta e larga.

Il sonno ha sorpreso i più  e non c’è  stato niente da fare. Dicono 400 morti ma saranno molti di più.  Molti sono ancora sotto il fango  e le cataste di cadaveri sono impressionanti. I bisogni sono e saranno infiniti..

Io mi sono proposto per i bambini orfani…pochi o tanti non importa…

Si stanno ancora organizzando… non sanno cosa è come

Non c’è  chiarezza e non ci sono mezzi.

Non so che dirti…

Un nostro operaio dei blocchi ha perso la vita insieme alla moglie ed al figlio.

In collina c’è pianto e silenzio. Il rumore delle macchine e qualche voce di comando.

Sul perché  sulle cause in molti si pronunceranno ma sempre troppo tardi e susciteranno discordie…

Pietà, preghiera…e comunione solidale a chi ne ha bisogno e sono tanti.

Ciao, Maurizio

 

Da parte nostra ci siamo allertati per organizzare un container di aiuti: aspettiamo indicazioni da Maurizio.

Alberto di MANIVERSO Onlus

 

 

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam