Sia fatta la tua volontà… – di abuna Mario

0

Pubblicato il

Non sempre è facile dirlo e molto spesso è più difficile farlo sopratutto per noi, preti e suore, che abbiamo il dovere dell’obbedienza.  Ma questa volta la testimonianza di libertà di questa piccola grande  donna che tutti voi conoscete, mi ha edificato e son convinto che darà anche frutti a suo tempo.

Il dolore del distacco e la tristezza di un ad-Dio sono la tassa da pagare soprattutto oggi in cui Suor Donatella si trova all’aeroporto in attesa di quel volo che la riporterà in Italia dopo tredici lunghi anni a servizio dei più piccoli e dei più deboli a BETLEMME, in terra di Palestina. Terra ancora oggi occupata dai prepotenti di turno, come succedeva 2000 anni fa quando in questi stessi giorni un altra piccola grande donna stava invece arrivando a BETLEMME per donare al mondo un piccolo bambino, Gesù il figlio di Dio.

Quello stesso bambino che hai amato, Sister, che hai custodito e servito con tutta te stessa perché consapevole che quei bambini erano i veri figli di Dio! Quanti ne hai visti nascere e quanti purtroppo ne hai visti morire! Ma in questi anni non hai mai cessato di lottare perché quei piccoletti potessero avere la possibilità di una vita normale come tutti i bambini del mondo.  Lo hai fatto in tutti i modi, non solo nel tuo servizio al CARITAS Baby Hospital ma anche nel tuo incessante impegno per la giustizia e la pace che ti ha visto, insieme alle tue consorelle, a Clemence, ai fratelli dell’università di Betlemme e ai tanti amici che ogni tanto si aggiungevano, andare ogni venerdì, da quel lontano 1 marzo 2004, sotto quel vergognoso muro di divisione a sparare AVE MARIE. Ci hai creduto che potesse cadere quel muro ma parti senza vedere nulla…ti è chiesta la fede di Abramo e tu hai accettato, seppur con tanto dolore nel cuore, di lasciare quella che era diventata la tua terra e renderti disponibile alla volontà di Dio che ti invierà non sappiamo ancora dove!

Il nostro cuore piange. Un pianto misto di gratitudine e sofferenza. Gratitudine per averti conosciuto e per aver camminato insieme sulle strade polverose di Palestina. Sofferenza perché ci mancherai parecchio. Ci mancherà il tuo sorriso, ci mancherà la tua sensibilità, ci mancherà il tuo parlare diretto senza ipocrisia, ci mancherà soprattutto il tuo sguardo amorevole di donna su questo maledetto conflitto che ancora oggi continua a far scorrere troppo sangue. Nuvoloni neri si addensano all’orizzonte e in questo momento in cui forse avevamo ancora più bisogno di te…ecco la chiamata a partire, a lasciare BETLEMME.  Non è facile per noi e sappiamo quanto sia difficile per te perché prima di tutto siamo uomini e donne veri ed il distacco fa male. Ma siamo anche uomini e donne che hanno imparato da questo straordinario popolo ad avere quella fede che va oltre, che non capisce ma si fida, che non vede nulla ma che spera ancora.

Per questo oggi non possiamo essere tristi anche se le lacrime riempiono i nostri occhi.  Ed anche per questo oggi mi sento di ridirti tutto l’amore e la stima che in questi anni ho avuto per te. I nostri cuori si sono amati con il vero Amore, quello umano e divino, quello del nostro “capo” che ancora oggi continua a nascerà a BETLEMME! E questo Amore rimarrà per sempre. Nessun potere potrà rubarcelo come hanno fatto con la nostra terra, con i nostri ulivi, con la nostra acqua. In questi anni abbiamo visto di tutto, abbiamo visto l’ingiustiza prevalere sulla giustizia, abbiamo visto la pace essere calpestata dall’arroganza e dalla violenza, abbiamo visto il sangue innocente scorrere sulle strade ed irrigare i campi, abbiamo visto scomparire l’orizzonte chiuso da grigi lastroni di cemento. Ma nonostante tutto questo siamo riusciti a restare umani, siamo riusciti a non farci rubare il sorriso, siamo riusciti a difendere il nostro cuore da quell’odio che volevano farci entrare e riusciamo ancora oggi a continuare a credere che si possa vivere insieme, condividendo la terra e tutto quello che Dio ci dona ogni giorno. Quanto sei stata preziosa in tutto questo, come madre, come sorella e come figlia! Mi mancherai SISTER anche se nel cuore sarai sempre presente ma credimi non è la stessa cosa!  Ci ritroveremo sotto il muro il venerdì ma credimi non sarà facile non vederti fisicamente camminare su e giù! Mi mancheranno soprattutto i nostri abbracci come l’ultimo dello scorso venerdì!!!

img_4685
Prega per noi ma soprattutto prega per me perché come mi stai insegnando tu, anche io possa sempre dire e vivere queste parole: Sia fatta la tua volontà Signore!!  Perché alla fine è questo che ci salva: fare la sua volontà nonostante tutto!!!

Da BETLEMME continueremo a pregare per te perché tu possa portare ovunque andrai quel Gesù bambino che hai visto, toccato e amato…insieme a tutti i suoi fratellini e le sue sorelline!   Il Signore consoli i nostri cuori con il balsamo della sua grazia e la Madonna del Muro ti sia sempre compagna di strada!

Buon Natale e a presto…Inshallah!!!

 
abuna-mario
 

Sia fatta la tua volontà…

https://abunamario.wordpress.com/2016/12/27/sia-fatta-la-tua-volonta/

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.