Siamo tutti prigionieri

Basta andare su Facebook per accorgersi di quanto il mondo non abbia esitato a solidarizzare con i prigionieri palestinesi. Dai paesi arabi all’Italia, fino alla Turchia, dove la comunità palestinese ha dedicato la partita di calcio alla “libertà dei prigionieri palestinesi”.
Sul web, intanto, impazza la solidarietà tra i palestinesi sparsi nel mondo, in Palestina, e si moltiplicano iniziative solidali, con un’eco particolare tra i palestinesi che vivono in Giordania, Egitto e Arabia Saudita. Foto, locandine e loghi in sostegno ai detenuti in sciopero si stanno diffondendo in queste settimane sui social network. (Infopal)

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam