Siria: Assad bombarda le scuole

2
1000

tratto da: RAIAWADUNIA

Le scuole dovrebbero essere luoghi sicuri dove i bambini possono imparare e giocare, anche in una zona di conflitto. Colpire scuole e asili usati per scopi civili è un crimine di guerra“.

Lo ha dichiarato Heba Morayef, direttrice di Amnesty International per il Medio Oriente e l’Africa del Nord, commentando la notizia del recente bombardamento di 10 scuole nelle province siriane di Idlib e Aleppo.

Nove anni dopo l’inizio della crisi, il governo siriano continua a mostrare profondo disprezzo per le leggi di guerra e per la vita dei civili. Gli attacchi alle scuole fanno parte di una politica sistematica di attacchi contro le popolazioni civili e costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra“, ha sottolineato Morayef.

Chiediamo alle forze siriane e russe di porre fine a tutti gli attacchi diretti contro i civili, agli attacchi indiscriminati e alle altre gravi violazioni dei diritti umani in corso. Coloro che hanno ordinato o commesso crimini di guerra dovranno essere portati di fronte alla giustizia“, ha aggiunto Morayef.

AMNESTY INTERNATIONAL

 

Siria: Assad bombarda le scuole

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

2 Commenti

  1. Peccato che Assad e i russi non centrino nulla contro gli attacchi ai civili. Che motivo avrebbe Assad di bombardare la sua stessa popolazione attirandosi così l’indignazione della comunità i ternazionale? La colpa é di quei maledettissimi “ribelli moderati” sostenuti e acclamati in pompa magna qui in Europa ma che di fatto si dimistrano spregevoli tagliagole di Daesh, ahiat tahrir al sham…

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.