Soldati attaccano studenti durante celebrazione

0

Evidenza – 10/11/2018

Betlemme, IMEMC – Giovedì, dei soldati israeliani hanno invaso il villaggio palestinese di Beit Ta’mar, ad est della città di Betlemme, in Cisgiordania, e hanno iniziato a sparare proiettili contro studenti, insegnanti e funzionari del ministero della Pubblica istruzione, durante una celebrazione scolastica.

Fonti della stampa hanno riferito che i soldati e molti coloni hanno circondato l’area prima che l’esercito attaccasse i bambini, i membri dello staff e le famiglie, che celebravano, cantavano e suonavano la Dabka, nella scuola elemantre di Tahadi nel villaggio.

La propria presenza di soldati e coloni ha causato paura in molti bambini, che hanno iniziato a piangere prima che i militari sparassero molte bombe a gas e granate stordenti nella scuola, provocando lesioni.

Il ministro palestinese per l’educazione Sabri Saidam ha denunciato le gravi violazioni e gli attacchi israeliani contro i bambini.

“I bambini stavano solo festeggiando, non ci sono parole per descrivere questa grave aggressione”, ha affermato. “L’esercito ferisce quei bambini, e sostituisce le loro canzoni con pianti, lacrime e terrore”.

Il capo della sezione di Betlemme del ministro dell’Istruzione, Sami Marwa, ha affermato che dei funzionari dell’istruzione e dei rappresentanti dell’UNESCO in Palestina stavano visitando la scuola, prima che i soldati aprissero il fuoco.

Ha aggiunto che molti soldati e coloni si sono radunati vicino al cancello principale della scuola per ragazze di al-Khansa, nella cittadina di Teqoua, ad est di Betlemme, mentre una delegazione dell’UNESCO stava realizzando una visita.

 

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

 

 

Soldati attaccano studenti durante celebrazione

Soldati attaccano studenti durante celebrazione

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.